android-google-pixel-4-xl-face-unlock-problema-android10

Potresti già utilizzare la funzione di compilazione automatica di Google. La funzione permettere di salvare dati come password, indirizzi, carte di credito e altri dettagli per inserirli dove servono su Android e Chrome. Ora sembra che lo strumento stia ottenendo un aumento della sicurezza.

Come notato dagli sviluppatori XDA, un codice Android, non ancora abilitato, suggerisce che l’autenticazione biometrica verrà presto aggiunta alla funzione di compilazione automatica. Questo significa che ora avrai bisogno di un’impronta digitale o di uno sblocco facciale per usare la funzione.

Google alza sempre di più il livello di sicurezza dei suoi servizi

Al momento, chiunque abbia accesso al tuo telefono Android o browser web Chrome può utilizzare i dettagli salvati dal riempimento automatico. Ciò potrebbe permettere a chiunque di accedere a siti, compilare moduli con le tue informazioni e così via. Ecco perché avere una qualche forma di protezione della schermata di blocco è così importante su uno smartphone. 

Questo ulteriore livello di sicurezza biometrica, se effettivamente diventa ufficiale, renderà il riempimento automatico di Google simile alle app di terze parti per la gestione delle password; la maggior parte di queste app richiede un’impronta digitale o lo sblocco facciale prima di rilasciare i tuoi dati.

In base al codice iniziale sembra che la biometria possa essere utilizzata sia per le informazioni di pagamento che per le credenziali di accesso. Le impostazioni sono disponibili in Lingue e input nel menu Sistema in Impostazioni Android. Presumibilmente, se la funzione verrà implementata, supporterà la più recente tecnologia Face Unlock che Google ha implementato su Pixel 4 e Pixel 4 XL. 

Questo codice significa che Google sta testando un’ulteriore livello di sicurezza su smartphone Android e Chrome.  Potremmo saperne di più – assieme ad Android 11 – alla conferenza degli sviluppatori di Google IO a maggio.