rover-curiosity-marte-nasa-prove-oasi-scienziati-segreti

Prima che i suoi circuiti si raffreddassero all’ombra di una tempesta di polvere marziana, il rover Opportunity della NASA ha dato una lunga occhiata ai suoi dintorni e ha salvato le informazioni per i posteri. L’immagine rappresenta una conclusione toccante per la missione del rover; un panorama dettagliato che combina le tracce più recenti del suo viaggio.

Alla fine sono trascorsi solo 90 giorni in 15 anni di rotolamento sulle sabbie marziane, dando vita a istantanee come un turista che si è completamente dimenticato della pensione.

L’immagine a 360 gradi è stata presa dall’ultimo luogo di riposo del rover a maggio dell’anno scorso.

Per 29 giorni, Opportunity ha assorbito l’ambiente circostante in una serie di 354 singole istantanee prima di inviarle di nuovo alla NASA.

Uno spettacolo meraviglioso

Mentre la maggior parte di essi offre una visione colorata del paesaggio, la manciata di blocchi bianchi e neri nell’angolo è stata presa con energia sbiadita, negando a Opportunity il tempo necessario per catturare l’ultimo della scena in tonalità di verde e viola.

John Callas del Jet Propulsion Laboratory della NASA a Pasadena, in California, ha dichiarato: “Questo panorama finale incarna ciò che ha reso il nostro rover Opportunity una missione così straordinaria di esplorazione e scoperta. A destra del centro puoi vedere l’orlo del cratere Endeavour che sale in lontananza. Proprio a sinistra di ciò, le tracce dei rover iniziano la loro discesa dall’orizzonte e si avvicinano alle caratteristiche geologiche che i nostri scienziati volevano esaminare da vicino.”

“E all’estrema destra e alla sinistra si trovano il fondo della Perseverance Valley e il fondo del cratere Endeavour, incontaminato e inesplorato, in attesa di visite da futuri esploratori.”