Renault Ford continuano ad essere criticate dagli utenti che si trovano a dover utilizzare autovetture non sicure o estremamente a rischio di danneggiamenti da migliaia di euro, senza avere la possibilità di rimediare agli eventuali errori dell’azienda.

Nel momento in cui una realtà produce e commercializza un quantitativo particolarmente elevato di autoveicoli, è chiaro che in alcune occasioni ci si potrebbe scontrare con lotti con piccoli problemi o difficoltà di sorta. Per Renault oltre 400’000 motori di produzione propria, i 1.2 benzina H5FT,  (quindi non installati solamente su modelli della casa produttrice) stanno registrando un consumo eccessivo dell’olio, con la conseguente rapida usura ed il rischio di rottura anticipato. Il danno ipotetico potrebbe avvicinarsi alle decine di migliaia di euro, ma secondo Renault non c’è nulla di strano o di anomalo, tutto sembra rientrare nella norma.

 

Renault e Ford: ecco tutti i problemi

Parlando di Ford, invece, il problema è legato ad un polo difettoso delle batterie installate all’interno di alcune Ford Mondeo, Galaxy o S-Max prodotte nel periodo che va dal 2014 al 2019. La perdita di acido dal polo potrebbe danneggiare le celle della batteria, con l’incendio completo dell’autovettura, il rischio per la vita e l’incolumità dei passeggeri appare essere davvero molto elevato. Anche in questo caso l’azienda produttrice non ha richiamato le automobili.

Noi di TecnoAndroid non vogliamo creare inutili allarmismi negli utenti, l’unico consiglio che possiamo dare è, se avete dubbi, di recarvi presso il meccanico o l’officina di fiducia, vi saprà aiutare e risolvere tutti i problemi (se naturalmente sono presenti).