Wind

Anche in autunno milioni di persone si metteranno in viaggio per raggiungere una grande città europea, ora per i singoli weekend ora per il prossimo ponte del 1 Novembre. Da due anni chi si reca all’estero non dovrebbe avere problemi per la navigazione internet, dopo le nuove norme sul roaming. Nel corso del recente passato però i clienti Wind, TIM e Vodafone hanno segnalato alcune criticità.

 

Wind, c’è un nuovo sistema per scoprire i Giga internet da usare all’estero

Le polemiche sul roaming sono arrivate, come detto, anche verso Wind. Stando alle parole dei clienti, la compagnia metteva a disposizione pochi Giga per i soggiorni all’estero. La differenza con le soglie disponibile in Italia con le diverse ricaricabili in alcuni casi era sproporzionata.

Durante l’estate, il team commerciale di Wind ha rivisto in parte le sue regole. Oggi, tutti quelli che si recano all’estero possono conoscere i Giga disponibili con molta semplicità. La compagnia arancione ha infatti reso disponibile un algoritmo per il calcolo dei Giga destinati al roaming.

E’ possibile calcolare i Giga da sfruttare in Unione Europea grazie a questa semplice formula matematica: roaming uguale a costo della ricaricabile attiva /(diviso) 5,49 x (per) 2. In alternativa, senza star lì con la calcolatrice in mano, è possibile leggere in automatico la quota di Giga su questa pagina del sito ufficiale di Wind.