Amazon

Secondo le ultime indiscrezioni che arrivano direttamente dall’America, la piattaforma di e-commerce Amazon starebbe al momento testando una tecnologia molto innovativa per i pagamenti.

Il colosso di Seattle vorrebbe rivoluzionare ulteriormente il modo in cui pagare la spesa all’interno dei propri negozi. Il New York Post ha riportato che l’azienda sta testando un nuovo scanner in grado di identificare univocamente la mano dei clienti. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

 

Amazon: nei negozi potrete pagare con la scansione della mano

Questo nuovo scanner, come anticipato precedentemente, permetterebbe di addebitare direttamente sul conto del cliente che appoggia la propria mano, il totale della spesa appena effettuata all’interno del negozio. Al momento, Orville, questo sarebbe il nome del nuovo sistema, è in fase di sperimentazione su alcuni distributori automatici di snack e bevande, installati negli uffici di Amazon a New York.

Leggi anche:  Amazon: le offerte migliori dell'estate grazie ai codici sconto

I dipendenti, grazie alle tecnologie di computer vision, non devono nemmeno appoggiare la mano su uno scanner, perché il sistema è in grado di riconoscere il soggetto in base alla sua dimensione e alla sua forma, senza alcun contatto. Per essere chiari, la tecnologia è molto simile a quella utilizzata per i pagamenti con riconoscimento facciale, sempre più diffusi nei supermercati senza casse dell’azienda negli Stati Uniti.

L’azienda ha intenzione di continuare ad investire sui metodi per rendere la spesa un’esperienza sempre più piacevole per i propri cliente. La ricercatrice Stephanie Hare ha spiegato al New York Post che la piattaforma avrebbe preferito la scansione delle mani, rispetto al riconoscimento facciale, ecco quindi spiegato il motivo di questa fase sperimentale.