phishing conad alitalia carrefour

Secondo quanto affermato da un’agenzia di sicurezza russa, i brand Conad, Carrefour e Alitalia sarebbero preda di truffe tramite phishing che punta le informazioni personali e di carattere finanziario di molti consumatori. Purtroppo la rete dispiegata ha diverse esche appetitose: fantomatiche promozioni, offerte e coupon sfruttando senza alcuna autorizzazione i tre brand.

Il primo marchio a svelare l’attacco dei criminali del web è stata Alitalia, la quale indagò su alcuni siti che operavano truffe senza vergogna scoprendo uno schema più ampio riconducibile al gruppo hacker “Lotsy”.

 

Truffe ai brand Conad, Alitalia e Carrefour

Questo team di hacker esperti già nel 2017 aveva tentato la carta Alitalia per millantare regali, coupon, e biglietti aerei della compagnia aerea. Le indagini si sono allargate a macchia d’olio, tanto da coinvolgere brand noti come Carrefour e Conad attraverso un sistema di messaggi via WhatsApp e Facebook.

Leggi anche:  Truffa clienti Tim: arriva un'email su un falso rimborso di 37€ ma è phishing

Nelle loro truffe, gli hacker riuscivano persino a usare amici e colleghi della vittima come mittenti, per far sì che social e app di messaggistica continuassero a diffondere la falsa iniziativa promozionale. Secondo gli esperti, lo schema di azione del phishing prevede un sondaggio per sottrarre dati personali e indirizzare le vittime anche su siti di escort, sottoponendo loro servizi a pagamento, o derubandoli dei propri dati finanziari.

La vostra attenzione ai dettagli potrebbe come sempre salvarvi da queste terribili truffe, poiché l’url del sito proposto spesso non ha nulla a che fare con il brand originale, termina con estensioni originali e comprende specifici termini che fanno da esca. Infine, si dovrebbe sempre diffidare di siti web o promozioni che richiedono in modo insistente l’inserimento di dati finanziari e personali.