agcom linee guida test 4G

L’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM) ha approvato le “Linee guida per la definizione delle campagne di misure sul campo della qualità del servizio dati in mobilità – campagna 2019”.

Con questo documento vengono amministrate a livello normativo e attuativo le verifiche della qualità del servizio dati di TIM, Vodafone, Wind Tre sul territorio nazionale. La rilevazione delle prestazioni verrà effettuata mediante test che si svolgeranno tra opportuni dispositivi mobili (client) e server dedicati, il cui svolgimento è stato affidato alla Fondazione Ugo Bordoni.

È prevista una misurazione effettuata all’esterno degli edifici, in contemporanea su tutte le reti mobili di Tim, Vodafone e Wind Tre, mentre il terminale scelto per il test è lo smartphone Samsung Galaxy S9. Il test sarà effettuato solo sulle reti 4G LTE.

 

AGCOM: le linee guida per testare 4G di TIM, Vodafone, Wind Tre

Per le località designate sono state scelte un totale di 45 città di media grandezza nelle saranno effettuate due misurazioni: una in un punto fermo specifico e l’altra in mobilità. Nel documento di AGCOM si prevede che la campagna sia iniziata già in questa seconda metà di luglio per concludersi a Ottobre 2019. Ma per le pubblicazioni in itinere e quelle definitive si dovrà aspettare, rispettivamente, dicembre 2019 e febbraio 2020.

Leggi anche:  TIM, Wind Tre e Vodafone di nuovo sotto indagine, rischi per i clienti

La velocità di trasmissione dati verrà misurata separatamente per download e upload, e tramite il browsing di specifiche pagine web di prova. Ai fini del test, tuttavia, vengono presi in considerazione altri indicatori riguardanti il tempo, affidabilità, l’accesso e la perdita dei pacchetti inviati dallo smartphone al server di prova. Stesso discorso verrà fatto per lo streaming dei video su Youtube.

Si specifica che è previsto l’uso di 3 smartphone in tecnologia LTE, che le SIM con cui eseguire i test verranno fornite dall’operatore, e che tali device dovranno eseguire i test contemporaneamente per tutti gli operatori, puntando tutti al server che sarà reso disponibile presso il NAP di Milano. In ottemperanza alla delibera n. 125/19/CONS i risultati, dopo la necessaria elaborazione, saranno pubblicati sul sito internet Misura Internet Mobile.