arrivo 5g cambierà nostra vita

Il 5G cambierà in modo pervasivo i servizi internet di alta qualità, rendendoli fruibili in contesti che non avremmo mai pensato prima: che sia in strada, in auto o all’ospedale, la nuova tecnologia garantirà un’esperienza senza soluzione di continuità qualunque sia il luogo o il dispositivo utilizzato.

Vediamo dunque in modo più concreto quali sono le possibili declinazioni che il 5G assumerà nel nostro quotidiano, a partire dall’innovazione nei nostri smartphone. Le reti di 5° generazione permetteranno risoluzioni video dal 4K all’8K, e garantiranno lo streaming di eventi in diretta, o anche videochiamate, senza che la rete risenta di cali di banda o d’interruzioni.

 

5G: come TIM, Wind, Tre e Vodafone cambieranno la nostra vita

Oltre al comparto mobile, il 5G ci permetterà di avere una banda ultra larga su rete fissa anche dove la fibra non può arrivare, grazie alla modalità Fixed Wireless Access che Fastweb e Vodafone hanno già annunciato in sperimentazione nella provincia di Milano.

Ma il 5G può spingersi anche oltre, visti i test dello scorso anno a Londra con le videochiamate olografiche. E ancora, gli stessi contenuti live in streaming si potranno vivere in maniera immersiva con la realtà virtuale: le partite di calcio e videogame non saranno più gli stessi per l’utente. Virtuali saranno anche le lezioni didattiche, così da assistere a quelle degli atenei più disparati senza muoverci dalla nostra abitazione. Un progetto su questa base è stato sviluppato da Vodafone con Politecnico di Milano, Huawei e Qualcomm.

Anche il concetto di guida delle auto cambierà significativamente, poiché Il 5G renderà le auto più intelligenti, in grado di guidarsi da sole leggendo l’ambiente circostante e comunicando in tempo reale con la rete e altri veicoli. In tal senso sembrano incoraggianti i risultati di Stoccolma che ha lanciato i primi autobus senza conducente in servizio tra il centro commerciale Kista e la Victoria Tower a nord della città. Anche il traffico stesso sarà regolato dal 5G, laddove delle intelligenze artificiali in connessione con tutti i semafori raccoglieranno le informazioni su persone e veicoli in movimento per ottimizzare la mobilità.

Infine, uno degli ambiti dove il 5G farà può fare davvero la differenza è nella chirurgia medicale, nella gestione di diagnosi a distanza, così come il monitoraggio dei pazienti di lunga degenza. In questo settore si sono già distinti alcuni progetti tutti italiani di telemedicina, come quello finanziato dal Consorzio Bari Matera 5G, in collaborazione con Tim, Fastweb e Huawei, per pazienti oncologici che comunicano la loro situazione tramite sensori a domicilio.

Altri progetti sono l’ambulanza connessa al 5G in Lombardia che permette ai medici in ospedale di effettuare delle prevalutazioni, oppure vi potremmo citare il drone in grado di consegnare un defribillatore a un paziente in arresto cardiaco finanziato dai Paesi Scandinavi.