Twitter

Il social network Twitter ha aggiornato solamente qualche giorno fa le regole che riguardano i post. Queste nuove regole, però, non riguarderanno tutti gli utenti, ma solo una determinata categoria.

La piattaforma ha voluto puntare i messaggi che le figure pubbliche di tutto il mondo sono solite pubblicare. Stiamo parlando dei politici, che molte volte pubblicano frasi o contenuti che vanno oltre il consentito. Scopriamo la modifica nel dettaglio.

 

Twitter modifica le regole per i post dei politici

Da San Francisco, un portavoce della piattaforma ha dichiarato: “In passato, abbiamo consentito a determinati tweet che violavano le nostre regole di rimanere su Twitter perché erano nell’interesse pubblico, ma non cera un criterio definito per il trattamento di questi messaggi“. La nuova norma vale quindi solamente per gli account che appartengono a personaggi politici e per tutti quelli che hanno più di 100 mila follower.

Più precisamente, se un tweet dovesse per caso essere contrassegnato per una violazione, successivamente un comitato della multinazionale di San Francisco deciderà se il messaggio in questione è d’interesse pubblico. Se così dovesse essere, una finestra grigio chiaro segnalerà la violazione, ma il messaggio rimarrà comunque visibile, a patto che si clicchi sulla finestra appena menzionata. Si tratta di una specie di “tendina” che andrà ad oscurare il messaggio.

Leggi anche:  Facebook ha finalmente presentato al Mondo la sua criptovaluta Libra

Il personaggio che è solito andare oltre le norme consentite dalla piattaforma, come saprete già, è il Presidente degli Stati Uniti, Donald Trump. Quest’ultimo infatti potrebbe essere la prima vittima illustre delle nuove regole, ma sicuramente non sarà l’unico. Vi ricordo che anche il social network Facebook si trova nelle stesse condizioni, vuole lasciare la libertà di parola ma allo stesso tempo non vuole permettere che si diffondano online odio e ingiurie.