xiaomi-redmi-note7-spazio

Grande fermento per la giornata di domani, 23 maggio: il primo smartphone 5G farà il suo ingresso trionfale sul mercato italiano. Si tratta di Xiaomi Mi Mix3 5G, il nuovo top di gamma della casa cinese, che sarà finalmente disponibile all’acquisto da parte dei clienti.

Il Mi Mix3 5G costituisce in assoluto il primo esemplare di smartphone 5G ad esser messo in commercio in Italia, bruciando sul tempo i propri competitor Huawei, Samsung e OnePlus, oltre che Apple. Per realizzare questo obiettivo, Xiaomi sta collaborando strettamente alla realizzazione dell’infrastruttura 5G, assicurandosi quindi la pole position nella corsa agli armamenti digitale.

Ma è davvero utile dotarsi di un dispositivo 5G già da ora, pur considerando l’ottimo prezzo di mercato per essere un top di gamma 5G (si parla di 699 euro)?

Leggi anche:  Huawei, il nuovo OS è l'asso nella manica del colosso cinese

5G, perché aspettare a comprare uno smartphone

La tecnologia 5G, pur avendo già le prime offerte disponibili e, dopo la giornata di domani, anche il primo smartphone, in Italia non sarà fruibile prima di fine anno o inizio del prossimo. Pertanto, la velocità a cui gli utenti potranno viaggiare fino a definitiva attivazione della rete 5G sarà, tuttalpiù, il 4.5G messo in campo da alcuni operatori italiani.

Inoltre, come detto sopra, il rilancio da parte di Huawei, Samsung e OnePlus nella presentazione dei propri dispositivi in Italia non si farà molto attendere. Pazientare e aspettare le recensioni dei primi acquirenti potrebbe essere una saggia scelta, per non rischiare di sperimentare le imperfezioni e i difetti dei dispositivi rispetto a quelle che sono le previsioni e le garanzie di fabbrica.