La famosa piattaforma di streaming online, Netflix, vuole farvi sentire l’aria natalizia con un nuovo fantastico film: Natale a 5 stelle. E’ il primo film italiano di Natale in cui, Netflix, è presente fin dall’inizio dall’ idea e il cui sviluppo ha seguito fino alla fine; Natale a 5 stelle sarà disponibile su Netflix dal 7 Dicembre 2018 ed è un omaggio alla memoria di Carlo Vanzina.

Il film scritto, da Enrico Vanzina e diretto da Marco Risi, vede protagonisti: Martina Stella, Massimo Ghini, Ricky Memphis, Paola Minaccioni e Andrea Osvàrt.

Sarà possibile guardare il film solo su Netflix, che si presenta come una commedia classica che affronta con ironia la politica; infatti, i politici, vengono descritti come imbranati e con curricula indecente.

Il servizio presenta, molte altre novità tra serie rinnovate e quelle cancellate ed è possibile non abbonarsi al servizio, grazie a: Vodafone 3 Italia; i due operatori telefonici, offrono ai loro clienti, la possibilità di avere Netflix per tre mesi, senza pagare alcun abbonamento.

Leggi anche:  Wind Tre, Vodafone, Tim e MVNO in guerra: ecco le nuove offerte sul mercato

Guardare Netflix con Vodafone

Se siete clienti Vodafone e siete in possesso di un abbonamento Vodafone Tv, l’operatore telefonico, vi da’ la possibilità, di usufruire di Netflix per 90 giorni, senza pagare alcun abbonamento. I clienti idonei, hanno tempo di attivare l’opzione, fino al 31 Marzo 2019, e devono possedere uno dei seguenti pacchetti:

  • Vodafone TV Sport
  • Vodafone TV + NOW TV Intrattenimento
  • Vodafone TV Sport + Intrattenimento
  • Vodafone One Pro TV
  • Internet & TV Sport

3 Italia

Anche 3 Italia, regala l’abbonamento di Netflix per tre mesi, ai clienti che hanno attivato un abbonamento 3Fiber, dal 23/04/2018 al 22/07/2018.

“I clienti che decidono di attivare l’opzione, devono indirizzarsi sul sito (clicca qui) e seguire le istruzioni; per far si che l’opzione si attivi in modo corretto, il sistema, deve riconoscere l’utente e indirizzarlo automaticamente alla pagina corrente; inoltre, l’utente, deve essere collegato, necessariamente, alla linea di casa.”