Google News ItaliaGoogle News è il punto di riferimento essenziale per la divulgazione e la consultazione editoriale libera ed universale. In Europa si discute a proposito di una manovra che lascia inermi gli utenti circa la possibilità di una possibile chiusura del servizio a tempo indeterminato. La situazione è controversa. Vediamo di cosa si sta discutendo.

 

Google News chiude in Italia

Dopo l’applicazione della Legge sul Copyright in merito alle libertà di stampa si passa ad una situazione che sta scatenando parecchie discordie. Il responsabile della divisione notizie di Google, Richard Gingras, menziona il fatto che esiste la possibilità che News chiuda in Italia e nel resto d’Europa.

Una simile affermazione trova fondate radici nella natura puramente libera del servizio. Google News non genera profitti da annunci pubblicitari e pertanto è al vaglio di opportune normative che potrebbero portare ad una sua dismissione già a partire dall’alba del 2019.

Il problema principale che BigG deve affrontare si riassume nei dettami dell’Articolo 11 che interviene in materia di link tax. Volendo semplificare all’estremo diciamo che Google sarà obbligata a pagare l’editore o chi detiene il copyright su ogni articolo pubblicato o una sua porzione.

Leggi anche:  Super tassa europea a scapito di Facebook e Google: si preparano gli ultimi accordi

Una simile manovra ha iniziato a manifestare i suoi effetti in Spagna, dove si è visto il pronto dietro-front della compagnia. La mossa è stata azzardata ed ha avuto come risultato un drastico calo di share vero i siti dei detentori del copyright. Nessuno vuole pagare per le notizie.

 “Riteniamo sia un servizio utile per la gente”

Così ha commentato la direzione dei lavori che ha rimarcato il fatto che offrire un servizio simile è vantaggioso in termini di crescita sul traffico verso i propri siti. La software house di Mountain View precisa che non ha alcuna intenzione o interesse ad abbandonare la sua piattaforma in Europa. Ci si concentra su un accordo che concili le parti interessate e che accontenti clienti ed editori.