Huawei Mate 20 Pro batte Google Pixel 3Sono molte le analogie e le differenze tra questi due dispositivi, entrambi rappresentano il top di gamma del sistema Android, con delle caratteristiche che li distinguono dai precedenti smartphone. Ma il Mate 20 pro sembra aver fatto un passo in avanti rispetto al Pixel 3.

Entrambi i telefoni presentano un vetro anteriore ed uno posteriore con una leggera trama che riduce la scivolosità del dispositivo, ma soprattutto rende invisibili quelle antiestetiche ditate che rimangono generalmente sul display di alcuni smartphone. Altra caratteristica comune è la presenza di supporto per ricarica wireless e ricarica ultra-rapida. Il sistema operativo è Android 9 pie, che porta con sé grandi novità, come il supporto al notch e altre caratteristiche che permettono un miglioramento delle prestazioni e dell’autonomia del dispositivo.

Ma è quando si scende nei particolari che si nota quanto sia innovativo e straordinario il nuovo smartphone Huawei. Tanto per iniziare il dispositivo ha la certificazione IP68 che garantisce prestazioni ottime anche in caso di immersioni o ingresso di polvere nel telefono. Sul retro troviamo invece 3 fotocamere: una supergrandangolare da 120 gradi con sensore da 20 megapixel, una da 40 megapixel e una da 8 megapixel che aumenta lo zoom da 3X a 5X (ibrido) fino a 10X (ottico).

Huawei Mate 20 Pro batte Google Pixel 3

La fotocamera frontale, invece, è da 24 megapixel ed offre una perfetta risoluzione video eliminando sbavature o problemi. La messa a fuoco è molto precisa, fino a 2.5 cm di distanza. Migliorata anche la modalità notte, rendendo possibile scattare foto con illuminazione adatta grazie ad un’esposizione del sensore fino a 5 secondi. Ancora, è presente un riconoscimento delle impronte digitali e uno per il riconoscimento del volto 3D. Lo schermo presenta un display OLED con risoluzione QHD+ che permette una perfetta visione dei colori anche sotto una forte luce.

Leggi anche:  Xiaomi Mi 9, emergono nuovi dettagli grazie ad una particolare foto

 E se tutto ciò ancora non basta a convincere, basta scendere a livello di hardware per non avere più dubbi su quanto sia giusto l’acquisto di questo smartphone: processore Kirin 980 con doppia NPU, 6 GB di RAM, 128 GB di memoria espandibile. Il dispositivo non si surriscalda mai, nemmeno in seguito ad un intenso utilizzo; questo grazie alla RAM e ad una corretta gestione dei processi in esecuzione da parte di EMUI. La batteria di 4.200 mAh permette di utilizzare il telefono senza problemi per tutta la giornata, arrivando alla sera con il 50% di carica o, in caso di uso intensivo, col 25-30%.

La connettività è di gran lunga migliorata, grazie alla presenza di LTE fino ad 1.5 Gbps, il WiFi dual-band con velocità migliorate, l’NFC, il blaster ad infrarossi e il GPS/GLONAS/GALILEO. Inoltre, grazie al Bluetooth 5.0 si garantisce una migliore stabilità della connessione.

Il prezzo di 1099 € potrebbe sembrare un po’ alto, ma il nuovo Huawei Mate 20pro sembra proprio non avere difetti; sul mercato è sicuramente il miglior smartphone Android da acquistare.