disney

La Disney si sta attrezzando per lanciare il proprio servizio di streaming standalone il prossimo anno, ma ciò non significa che la società rinunci a un’altra importante piattaforma di streaming: Hulu.

L’amministratore delegato della Disney, Bob Iger, ha affrontato alcune domande sul futuro di Hulu durante la chiamata degli investitori della Disney, prendendo nota dei piani per l’espansione a livello internazionale. La società potrebbe vedere una partecipazione molto più grande in Hulu dopo l’acquisizione della società di Fox. Iger ha detto agli investitori che la compagnia non ha intenzione di abbandonare la piattaforma, e vuole espandere la presenza di Hulu come servizio di streaming.

“Dato il successo di Hulu finora in termini di crescita degli abbonati e della relativa forza del marchio e di altre cose come la demografia, pensiamo che ci sia un’opportunità per aumentare gli investimenti in Hulu, in particolare sul lato della programmazione“, ha detto Iger.

Parte di questi piani di espansione significa rendere disponibile Hulu sui mercati internazionali. Il più grande concorrente di Hulu, Netflix, ha visto una crescita enorme, grazie al suo mercato internazionale, mentre la crescita interna ha rallentato notevolmente nell’ultimo trimestre. Il piano di Iger di offrire il contenuto di Hulu a un pubblico internazionale e collaborare con la Fox è un metodo per cercare di aumentare sostanzialmente i conteggi degli iscritti. Non è chiaro se Hulu seguirà le orme di Netflix e investirà in più serie originali straniere per i suoi abbonati internazionali, ma Iger ha detto che questo si verificherà quando la compagnia assumerà il controllo di maggioranza di Hulu.

Leggi anche:  Netflix in guerra con Disney, Warner e Amazon per i contenuti streaming

 

Le parole della società a riguardo

Dopo la chiusura dell’accordo e dopo aver ottenuto il possesso del 60%, incontreremo il team di gestione di Hulu e il consiglio di amministrazione e discuteremo quali sono le opportunità in termini di crescita globale e di investimento nei contenuti“, ha affermato Iger, che continua dicendo: “Ma è qualcosa che dobbiamo fare dopo la chiusura dell’accordo”.

Se Disney prevede di espandersi nei mercati europei, la compagnia dovrà assicurarsi che la sua offerta di contenuti corrisponda alle nuove imposizioni della regolamentazione europea. Ciò significa che potrebbero esserci più contenuti originali per i paesi esteri internazionali, ma questo non accadrà subito. L’acquisizione di Fox da parte di Disney dovrebbe essere completata nel 2019.

Disney +, il servizio di streaming standalone dell’azienda, sarà lanciato con un assortimento di serie originali di alto profilo e un backlog di contenuti originali Disney. Tom Hiddleston riprenderà il suo ruolo di Loki per una serie indipendente firmata Marvel e Diego Luna tornerà nell’universo di Star Wars per una serie. Si unisce anche Jon Favreau, che sta lavorando a una serie indipendente sempre su Star Wars chiamata The Mandalorian.