ZTE axon 9 ifa berlino

Come si era già saputo, per via degli inviti spediti da ZTE, all’IFA di Berlino vedremo il loro prossimo flagship, l’Axon 9. Dopo l’invito, la compagnia ha rilasciato anche locandina in cui si può vedere un render dello stesso smartphone. Purtroppo, da questo punto di vista, non si vede niente che non abbiamo già visto su altri dispositivi, a livello di design.

Abbiamo un display con cornici sottili, un mento non molto pronunciato e un notch abbastanza comune. Posteriormente c’è un una configurazione a doppia fotocamera posizionata nell’angolo sinistro in alto con al di sotto un flash LED, mentre in mezzo c’è uno scanner per le impronte digitali.

 

ZTE Axon 9

Successivamente alla pubblicazione della locandina, su Geekbench è comparso il benchmark dello smartphone. I punteggi ottenuti dai test sono in linea con molti altri dispositivi premium, un po’ sopra la media a dire il vero. Nel test single core abbiamo un punteggio di 2399, mentre nel multi core ha ottenuto ben 8765.

Leggi anche:  IFA 2018: predominio dei temi su intelligenza artificiale, OLED, 5G e smarthome

zte axon 9 bench

Il processore elencato dalla piattaforma usa un nome in codice, akershus, ma guardando le altre informazioni sul processore, è facile intuire che si tratti dello Snapdragon 845 di Qualcomm. Di fianco a quest’ultimo troviamo 6 GB di RAM mentre la gestione del tutto è basata su Android 8.1 Oreo.

Nel complesso niente da dire, ma se guardiamo di nuovo al design, c’è un po’ di delusione. ZTE era una di quelle compagnie che andava per la sua strada senza paura, come dimostra l’Axon M. Con l’Axon 9 hanno scelto un aspetto così comune che il dispositivo si perderà nella massa. Forse dopo le disavventure con gli Stati Uniti, hanno avuto paura di sbagliare e sono andati sul sicuro.