Google Play Store: sono quasi 3.500 le applicazioni che permettono lo stalkingIl Times rivela che ci sono almeno 10.000 donne che vengono molestate con l’aiuto di applicazioni e nel solo Regno Unito. Google dice che sta lavorando per invertire la situazione e porvi rapido rimedio.

Nel Google Play Store ci sono più di 3.000 app che consentono a chiunque le acquisti di conoscere i movimenti di ogni altra persona. Come spiega il quotidiano The Times, secondo la legge britannica, è abbastanza probabile che sia illegale monitorare un adulto. Ed è certo che Google trae profitto direttamente dalla vendita di questi tipi di app e servizi, usati dagli stalker, principalmente uomini, per spiare le donne.

 

Lo stalking nell’era moderna

Lo stesso quotidiano dice che nel solo Regno Unito queste applicazioni vengono utilizzate per monitorare 10.000 donne ogni anno. Tuttavia, Victoria Charleston, di Suzy Lamplugh Trust, un’organizzazione che aiuta le vittime di stalking, avanza che, sebbene siano 3.062 le persone ad aver chiesto aiuto, solo l’1,6% è stato circoscritto alle applicazioni controverse. Ma il numero è molto più alto. Perché? Molte vittime non sono consapevoli di avere tali applicazioni installate sul proprio telefono cellulare.

E le informazioni messe a disposizione sono molte. Costano fino a 34 euro al mese – dal 15% al ​​30% della somma è destinata a Google. Dal momento in cui sono installate su un device, queste applicazioni consentono di accedere a posizione via GPS, messaggi privati, di registrazione chiamata e persino accedono alla telecamera e al microfono del dispositivo in questione. E quanti sono in totale? Secondo il quotidiano britannico, nello store di Google, i ricercatori statunitensi hanno identificato 3.450 applicazioni in grado di spiare qualcuno, 500 su Apple App Store e 24 su siti web indipendenti.

Poiché la maggior parte delle applicazioni è uno strumento per i genitori per monitorare i propri figli, dal rilascio del sondaggio, Google ha bloccato gli annunci pubblicati nelle ricerche che potevano indicare qualsiasi tipo di abuso. Diverse applicazioni sono state rimosse per violazione delle regole pubblicitarie di Google. Inoltre, sono state apportate modifiche nel modo in cui alcune applicazioni funzionano senza che il proprietario del telefono riesca in alcun modo a notare di essere spiato.