instagram, amazon, nike

L’intera community di Instagram si sta lamentando, ormai non esistono più offerte di cui uno ne può approfittare last minute, perché su Instagram stanno spopolando diverse prese in giro con la promessa di buoni sconto da poter utilizzare nei negozi fisici, e anche online, quando ovviamente nulla di ciò è veritiero.

Dal nulla su Instagram nascono pagine delle più grandi marche, e in voga al momento, come Amazon, Nike e Foot Locker, che attraverso diverse procedure di Instagram, come il “seguire” e condividere queste pagine a un pubblico sempre più ampio, promettono dei buoni sconto da poter utilizzare sia nei siti online delle suddette marche che addirittura nei negozi fisici.

Ovviamente la bufala non tarda ad arrivare in quanto, effettuando questo loro sistema e ciò che loro dicono di fare per ottenere questi buoni sconto, non si fa altro che alimentare ed espandere queste pagine truffa e far cadere nel tranello sempre più persone ignare di tutto ciò che c’è dietro.

In realtà sarebbe molto bello ritenersi “fortunati” e vincere ogni tanto qualche buono sconto, soprattutto da siti come Amazon, Nike e Foot Locker dai quali spesso compriamo beni di uso quotidiano, ma purtroppo si tratta dell’ennesima presa in giro fatta da non si sa quante persone per ottenere soltanto un profilo Instagram con diversi seguaci; non appena si arriva ad un limite come almeno 10.000 seguaci, immediatamente vediamo che il nome della pagina Instagram cambia e diventa semplicemente un profilo privato, così addio buoni sconto e speranze.

Leggi anche:  Amazon presenta Dongle, un'interfaccia da utilizzare con Alexa sulle auto

 

Instagram: le truffe dei buoni Amazon, Nike e Foot Locker

Non riesco a capacitarmi di come, nel 2018, fosse possibile credere ad iniziative come queste che improvvisamente grandi case, che fanno girare quotidianamente l’economia come Amazon e Nike, possano regalare così dal nulla buoni sconto semplicemente mettendo il “seguire” una pagina sconosciuta su Instagram; il tutto ci fa davvero ragionare su come queste persone si divertano a prendere in giro persone innocenti soltanto per avere un profilo con già di partenza molti seguaci.

Personalmente, mi meraviglio anche di come Instagram possa chiudere gli occhi in merito a queste bufale perché davvero fin quando ci si chiede soltanto il “seguire” e il “mettere qualche mi piace” allora “andrebbe bene” perché non vi è il trattamento dei dati sensibili, ma sarebbe veramente da denuncia se persone che sperano veramente in questi buoni sconto, debbano anche rendere pubbliche le loro informazioni, perché in quel momento questi “geni della truffa” sarebbe da denunciarli immediatamente.

Credo che Instagram dovrebbe aumentare ancora di più la sicurezza di una piattaforma come la sua ormai utilizzata e amata da tutto il mondo, ma che purtroppo è anche protagonista di eventi spiacevoli come questo, in cui la bufala è sempre dietro l’angolo.