GOOGLE ART PALETTEIl segmento Hi-Tech dell’Intelligenza Artificiale vede in prima linea Google ed una serie di progetti che si applicano non soltanto al contesto dei dispositivi Smart per gli assistenti vocali ed i sistemi di automazione ma anche alla cultura, che conosce la nascita del primo prototipo Art Palette.

Google Art Palette per la Cultura e l’Intelligenza Artificiale: una vera forma d’arte

L’intelligenza Artificiale rivoluzionerà e stravolgerà il nostro modo di vivere in una serie di contesti molto diversificati, che vanno dal digital life dei sistemi Smart, ai trasporti, alla navigazione ed ai software, ma più di ogni altra cosa l’IA potrebbe trovare ampia applicazione nel campo della cultura. E così è stato.

Grazie a Google Art Palette è stato possibile scegliere una serie di colori tramite un algoritmo IA che ha abbinato in automatico quest’ultima ad una serie di opere d’arte provenienti da istituzioni culturali di tutto il mondo. In tal modo è stato possibile scoprire che gli Iris di Van Gogh hanno colori in linea con le Ninfee di Monet. Ma non è tutto.

In maniera del tutto analoga è stato anche possibile scattare una foto ad abiti o arredamenti domestici per scoprire affinità stilistiche e somiglianze con opere d’arte di livello internazionale. Si tratta di un progetto sensazionale che getta letteralmente nuova luce su un futuro in cui le tecnologie ad intelligenza artificiale ci aiuteranno a meglio comprendere ciò che ci circonda.

Google ha annunciato anche di aver restaurato vecchie foto storiche di Life, una rivista che a partire dal 1936 si è occupata di immortalare i momenti storici salienti e più significativi del XX secolo. Attraverso Life Tags l’algoritmo è stato in grado di restituire al mondo 4 milioni di foto etichettate automaticamente garantendo la creazione di una vera e propria enciclopedia digitale interattiva alla portata di tutti. Che ve ne pare di questi nuovi sistemi?