Facebook e Instagram down per due ore, i social offline in tutto il mondo

Ricordate come era Facebook nel 2007 oppure nel 2008? C’era qualche foto sporadica, di video nemmeno l’ombra e soprattutto c’erano tante parole. Il social ai tempi era prevalentemente “scritto” con gli stati che la facevano da padrone. Nel corso degli anni il portale di Mark Zuckerberg è cambiato, forse si è anche snaturato. Tant’è che oggi su Facebook è possibile trovare di tutto (link, GIF, animazioni, video, foto) ma troviamo sempre meno stati scritti.

Facebook ritorna ad utilizzare le parole

Il social per omaggiare in qualche modo i bei tempi che furono sta da poco effettuando la release di una nuova funzione: gli status temporanei. Gli utenti che riceveranno l’aggiornamento saranno presto in grado di scrivere delle frasi a scadenza che scompariranno dopo un breve lasso. Gli stati, comunque, potranno essere anche fissati in maniera definitiva sulla propria bacheca una volta superata soglia di autocancellazione.

Leggi anche:  Android 9 Pie: alcuni utenti si sono già imbattuti in qualche inconveniente

L’obiettivo della piattaforma è quello di richiamare all’immediatezza. Con tale tool si vorrà consentire agli iscritti di condividere azioni del quotidiano oppure semplicemente gesti che si stanno compiendo in diretta.

La nuova idea di Facebook ricorda molto da vicino quello che è il funzionamento di Twitter. Gli status temporanei, infatti, avranno presumibilmente una dimensione massima che dovrebbe aggirarsi sui cento caratteri.

In un momento in cui sui social tutto si condivide, fuorché frasi e parole, pensate che l’intuizione di Facebook possa essere giusta?