vodafone vs wind

Sia Vodafone che Wind offrono un’ottima copertura ai propri clienti e sono, insieme a Tim, le due compagnie più longeve sul panorama italiano. Vodafone nasce dalle ceneri della vecchia Omnitel, la compagnia che fece della modella australiana Megan Gale, la propria testimonial e che ben presto divenne la prima compagnia telefonica italiana. Perse lo scettro proprio in favore di Wind che mise a punto delle strategie di mercato atte a conquistare il “cuore” ed i “pollici” degli utenti. Si ricordano ad esempio, i 4000 messaggi al solo costo di 2€ che spopolarono tra i giovani del tempo, i quali abbandonarono i classici “Squilli” per mandare i ben più tradizionali SMS.

Ora che però i caratteri degli SMS sono stati sostituiti dai caratteri dei servizi di messaggistica istantanea e gli squilli sostituiti dalle emoticon, i clienti che utilizzano uno smartphone, anziché dei classici SMS hanno bisogno di traffico internet. Tanto traffico internet.

Si apre dunque una lotta a chi riesce, a suon di offerte vantaggiose, e soprattutto a suon di giga, a portare sotto la propria rete quanti più clienti possibili. L’utente viene spinto a lasciare il proprio operatore, mantenendo il numero di telefono, sottoscrivendo delle offerte che per certi versi possono essere vantaggiose.

Tutto dipende cosa cerca il cliente in un’offerta ed in un operatore. Diversi sono, infatti, i criteri di scelta: l’economicità, il traffico a disposizione in base all’uso che si fa dello smartphone, la velocità della linea, la copertura, l’assistenza offerta al cliente.

Vodafone, la migliore rete italiana

Per quanto riguarda Vodafone, oltre alle solite e normali offerte, per chi decide di passare sotto la sua copertura, offre anche delle vantaggiosissime offerte fuori-listino che puntano a convincere il cliente a lasciare il proprio operatore e sottoscrivere un abbonamento ricaricabile Vodafone attivando una nuova SIM.

Le offerte messe a disposizione dall’operatore con il logo rosso, sono quelle che fanno parte della gamma Vodafone Special riservata ai clienti di alcuni specifici operatori oppure per chi è stato già cliente Vodafone e decide di rientrare.

Entrando nel dettaglio delle offerte, comprendono tutte 1000 minuti verso i telefoni fissi e mobili nazionali. Quello che varia, a seconda dell’offerta scelta, sono i giga a disposizione. La prima versione, quella più economica, è la Vodafone Special 1 GB che è disponibile al costo di 5€ e, come è possibile capire dal nome, offre 1GB di navigazione oltre ai già citati 1000 minuti di chiamate.

Si passa poi ad avere ben 7 giga a disposizione se si sceglie di sottoscrivere la Vodafone Special 7 GB. Questa opzione, che consente di usufruire anche di 1000 minuti verso tutti e di navigare con la rete 4G di Vodafone, la più estesa in Italia. Si tratta comunque di un’offerta che è in grado di garantire l’utilizzo dei servizi di streaming online senza correre il rischio di restare a secco di giga.

Tuttavia, Vodafone, ha pensato anche a chi ha “sete di giga” sfornando la Vodafone Special 10 GB. Questa offerta, al costo di 10€ mette a disposizione ben 10GB di traffico internet.

Si deve ricordare che, con le nuove opzioni di fatturazione, il pagamento avviene ogni 4 settimane e non più ogni mese.

Wind, le tariffe più economiche

Differente, ma non troppo, il discorso per chi vuole passare a Wind lasciando il proprio operatore. Le offerte proposte da Wind sono la Wind Smart 5 Gold oppure, in alternativa la Wind Smart 7 Star. La prima promozione menzionata costerà 5€ ogni quattro settimane mentre, la seconda costerà 7€. Offrono entrambe 1000 minuti verso tutti i mobili e tutti i fissi. Quello che varia sono i giga a disposizione del cliente. Con la Wind Smart 5 Gold si avranno a disposizione 10GB in 4G mentre, con la Wind Smart 7 Star si avranno a disposizione 15GB in 4G.

Attivare una delle due promozioni è molto semplice. Per tutti i clienti che passeranno in Wind mantenendo il loro numero acquistando una nuova SIM ricaricabile, il costo di attivazione dell’offerta sarà di 9 euro invece che di 19 euro. Anche in questo caso esiste una sorta di vincolo contrattuale. Si è legati a Wind per 24 mesi. Se si decidesse di lasciare quest’operatore prima della scadenza del vincolo si pagherà una penale di 10€ con detrazione dal credito residuo.

Qualora si dovessero esaurire i giga a disposizione nell’offerta, la connessione internet verrà bloccata fino a nuova attivazione. Se si dovessero superare invece i 1000 minuti a disposizione, Wind applicherà una tariffazione di 29 centesimi al minuto.

Le due opzioni sono inoltre compatibili con la super offerta Porta i tuoi amici in Wind che consente, a chi presenta un amico che attiva una nuova scheda Wind, di usufruire gratuitamente di 8GB.

C’è da pensare quindi che Vodafone abbia pensato anche agli utenti che non hanno necessità di una quantità spropositata di traffico dati ma che non vogliono restare a secco. Per questo, hanno pensato di inserire una offerta media come quella che offre 7GB.

Comparando le offerte proposte però, c’è da dire che le iniziative di Wind sono di gran lunga ben più vantaggiose. L’offerta top di Wind infatti, offre ben 15GB a soli 7€ mentre, la top di Vodafone ne offre 10, di giga, ad un costo di 10€.

È facile intuire che, a parità di copertura, un utente sceglie le offerte riservate da Wind. Si parla di una parità di copertura poiché, come ben noto, la rete Wind si è andata ad ampliare inserendo, tra le proprie fila, anche i ripetitori ad uso esclusivo di Tre.

Ciò che potrebbe ancora fare la differenza, però, è la velocità della linea dati. Sembra che per superare la concorrenza delle altre compagnie, basata essenzialmente sul prezzo vantaggioso delle offerte, Vodafone abbia messo a punto la nuova rete 4.5G, ancor più veloce della normale rete 4G su cui viaggiano i dati dei clienti della maggior parte delle compagnie telefoniche. Dunque, se si vuole avere qualche giga in meno ma si vuole avere, al tempo stesso, la sicurezza di vedere un video in streaming fluido, senza interruzioni, senza che arrivi prima l’audio e poi il video, rovinando il bello del film che stiamo guardando mentre siamo in viaggio, siamo quasi costretti a dover migrare sotto rete Vodafone.