DJI-Mavic-Pro-Platinum
Il nuovo drone della DJI ha ridotto la rumorosità del 60%

In occasione dell’IFA di Berlino 2017, la nota azienda DJI ha presentato il suo nuovo drone Mavic Pro Platinum. Si tratta di un prodotto di fascia alta, pensato per un utenza professionale, visti anche i prezzi di listino. Del resto, la tecnologia a bordo è tanta, e il salto generazionale rispetto agli attuali modelli è netto. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

Caratteristiche e funzionalità

La prima grande novità è rappresentata dall’autonomia in volo, storicamente una delle maggiori criticità dei droni. Questo DJI Mavic Pro Platinum è infatti in grado di garantire una durata pari a 30 minuti di utilizzo consecutivi, con un incremento dell’11% rispetto all’attuale generazione. Un boost importante considerando come le capacità di ripresa video siano rimaste invariate.

 

DJI Mavic Pro Platinum è infatti in grado di registrare filmati con risoluzione 4K (a 30 fps, in Full-HD a 60 fps), potendo tra l’altro contare sulla stabilizzazione ottica dell’immagine. Presente il sistema di rilevamento degli ostacoli fino a 15 metri, mentre la portata è di ben 7 chilometri. Un aspetto, questo, fondamentale nell’ottica di poter realizzare riprese quanto più panoramiche con il drone.

Scendendo nei dettagli tecnici, la videocamera ha un sensore CMOS da 12.71 MP. Non mancano sensori come il GPS e il Wi-Fi Dual-Band, che consentiranno di poter completare l’esperienza utente con questo DJI Mavic Pro Platinum. Da sottolineare le prestazioni dell’aircraft: il drone è in grado di guadagnare quota con una velocità pari a 5 m/s, ha una quota massima di 5.000 metri ed è in grado di raggiungere la velocità massima di 65 Km/h. Il tutto garantendo una rumorosità pari a 4 db, inferiore del 60% rispetto al modello attuale.

Prezzi e disponibilità

DJI Mavic Pro sarà disponibile a partire da fine settembre al prezzo di partenza di 1.299 euro. In attesa di poterlo provare in presa diretta, vi lasciamo alla galleria fotografica del drone.