samsung galaxy j1

Samsung non si smentisce mai, dopo aver lanciato il Samsung Galaxy Grand Neo Plus (qui per la nostra recensione), in questi giorni ha rilasciato sul mercato il Samsung Galaxy J1; uno smartphone che, per molti di voi, potrebbe apparire come effettivamente inutile, ma che nel suo piccolo riesce ad avere una certa indipendenza.

Samsung Galaxy J1: la recensione

Samsung l’avevamo lasciata con una promessa: “avremmo limitato il numero di smartphone presenti sul mercato”. Purtroppo la realtà è ben lontana da quanto detto, in effetti l’azienda continua imperterrita nella propria corsa e gara contro sé stessa con il lancio del Samsung Galaxy J1. Scopriamolo assieme

Estetica

samsung galaxy j1

Dopo aver visto l’unboxing dello smartphone, iniziamo la nostra recensione con il parlare dell’estetica. Il Samsung Galaxy J1 presenta un display da 4.3 pollici, pertanto le dimensioni risultano essere abbastanza contenute: 129 x 68 x 8.9 millimetri e peso, batteria removibile inclusa, di 122 grammi.

La prima cosa che balza all’occhio è la solita, identica, estetica di tutti gli smartphone Samsung. Angoli leggermente arrotondati con tasto home centrale (fisico) e cover posteriore realizzata interamente in plastica. A differenza di altri modelli, in cui la cover era in plastica bianca, nel caso del Samsung Galaxy J1 il colore è leggermente ‘argentato’

Lo smartphone può essere tranquillamente utilizzato con una mano, il peso non è eccessivo, anzi, a volte non vi sembrerà nemmeno di averlo in tasca. L’estetica è già stata discussa e super discussa, sicuramente ci sarebbe piaciuto vedere un qualcosa di leggermente diverso; Samsung riuscirà mai a innovare veramente?

Hardware

Il Samsung Galaxy J1 integra un display da 4.3 pollici con risoluzione a 480 x 800 pixel, 217 ppi e 16 milioni di colori. Previo considerato che stiamo parlando di uno smartphone indirizzato verso una fascia medio-bassa del mercato, lo schermo è risultato essere sufficiente. La qualità sicuramente non è eccellente, tuttavia il touchscreen è buono, non abbiamo notato lag o ritardi nell’input.

Il processore è uno Spreadtrum (cortex-A7) dual-core con frequenza di clock a 1.2GHz, accompagnato da una GPU Mali-400MP. Sul mercato, al giorno d’oggi, esistono decine e decine di smartphone low-cost con processore Qualcomm o comunque un quad-core. Per questo motivo ci è difficile pensare a quanti utenti decideranno di acquistare il Samsung Galaxy J1 con processore (pressoché sconosciuto) dual-core; che interessi solo per la marca? Dai test effettuati siamo riusciti a raggiungere circa 13’000 punti su AnTuTu; allo stesso modo dimenticatevi assolutamente di utilizzare il Samsung Galaxy J1 per giocare con titoli del calibro di Asphalt 8, gli unici giochi da eseguire senza lag e con una certa fluidità sono simili a Candy Crush Saga o Hay Day.

Il Samsung Galaxy J1 è uno smartphone Single SIM, potrete infatti integrare solo una SIM (in particolare una microSIM), con navigazione al massimo in 3G.

Concludono le specifiche tecniche 512MB di RAM, sensore di prossimità e accelerometro (assente il sensore di luminosità) e tutta la connettività base WiFi, bluetooth e GPS.

Fotocamera

Altro aspetto da tenere in assoluta considerazione all’acquisto di un terminale è la qualità del comparto fotografico. Nel caso del Samsung Galaxy J1 troviamo una fotocamera principale da 5 megapixel, in grado di scattare istantanee a 2592 x 1944 pixel (con flash LED) e registrare video in 720p, accompagnata da un componente secondario da 2 megapixel.

Leggi anche:  Recensione Huawei Mediapad M5 Lite: multimedialità a 360 gradi!

In condizioni di grande luminosità il Samsung Galaxy J1 è riuscito a scattare buone istantanee, con colori abbastanza vivi e dettagli discretamente precisi. Naturalmente la qualità non può essere paragonata a quella di un Galaxy S5/S6, ma è comunque una delle migliori se considerata la fascia medio-bassa del mercato.

In condizioni di scarsa luminosità, invece, il Samsung Galaxy J1 ha mostrato tutte le proprie lacune e difficoltà. Se considerati scatti senza flash LED, l’immagine non è risultata essere abbastanza nitida, i dettagli erano veramente poco precisi. Viceversa, attivando il flash il risultato è stato abbastanza soddisfacente.

La conclusione? sicuramente il Samsung Galaxy J1 è uno smartphone in linea con gli altri dispositivi della stessa fascia.

Software e memoria

samsung galaxy j1

Lo smartphone viene commercializzato con sistema operativo Android, aggiornato alla versione 4.4.4. Come ogni device Samsung che si rispetti, anche il Samsung Galaxy J1 prevede la personalizzazione software proprietaria. Per questo motivo centro notifiche, menù di avviamento rapido, dialer, centro messaggi e browser, sono esattamente identici a quelli visti su tutti gli smartphone dell’azienda (niente stock Android).

Parlando di software pre-installati, il Samsung Galaxy J1 presenta tutte le Google Apps (proprio tutte), oltre che i normali app center dedicati ai vari Galaxy. Sebbene le app installate di default non siano moltissime, dei 4GB con cui il dispositivo viene commercializzato (espandibili tramite microSD fino a 128GB), ne avrete a disposizione circa 2.5/3GB. Un quantitativo decisamente insufficiente se considerato che, al giorno d’oggi, la maggior parte dei dispositivi di fascia bassa vengono venduti con almeno 8GB di memoria interna.

Batteria e connettività

samsung galaxy j1

Il Samsung Galaxy J1 presenta la connettività base: WiFi, bluetooth e A-GPS. Dai nostri test non abbiamo riscontrato particolari problemi in alcun tipo di connessione. Il dispositivo è Single SIM, con velocità massima in 3G. Anche in questo caso, dopo averlo testato in aperta campagna, possiamo assicurare una buona funzionalità dell’antenna, con massima ricezione anche in condizioni di grandi ‘difficoltà’,

La batteria interna, completamente removibile, è da 1’850 mAh. Il quantitativo mAh non è risultato essere sufficiente; considerato un utilizzo ‘normale’ con 1 ora di chiamate, connessione dati sempre attiva, navigazione in rete intensa e frequente messaggistica, la batteria è riuscita a durare per circa 2 giorni consecutivi.

Viceversa, appena abbiamo iniziato a giocare (con tutti i limiti possibili dello smartphone), la durata complessiva è scesa fino a raggiungere circa 1 giorno. Che Samsung abbia voluto risparmiare anche su questo componente?

Prezzi

[wp_search_xml_best_price keywords=”samsung galaxy j1″]

Conclusione

samsung galaxy j1

In conclusione il Samsung Galaxy J1 è sicuramente un buon dispositivo di fascia bassa, con aspetti positivi:

  • Affidabilità e personalizzazione Samsung
  • Buon display
  • Sufficiente durata della batteria

e molti aspetti negativi:

  • Fotocamera non sufficiente
  • Memoria interna decisamente scarsa
  • Assente sensore di luminosità e led di notifica

Arriviamo alla solita domanda, consiglieremmo il Samsung Galaxy J1, o meglio, lo acquisteremmo? Al giorno d’oggi pensiamo che ci siano migliori smartphone allo stesso prezzo, ma le marche potrebbero essere meno conosciute di Samsung; per questo, il Samsung Galaxy J1 è sicuramente un buon smartphone di fascia bassa.

Di seguito trovate la nostra video recensione.