Ecco come configurare al meglio il risparmio energetico su uno smartphone Android

Google ha aggiunto una modalità “Risparmio batteria” ad Android dalla versione 5.0 Lollipop. Su un moderno dispositivo, questa modalità può attivarsi e aiutarti a prolungare la durata della batteria quando è quasi scarica. Puoi modificare la soglia della batteria o abilitarla manualmente.

Cosa fa la modalità di risparmio energetico?

Il risparmio batteria funziona in modo simile alla modalità “Risparmio energetico” su iPhone e iPad di Apple o alla modalità Risparmio batteria su Windows 10. È progettato per prolungare la durata della batteria e farti risparmiare tempo eseguendo automaticamente modifiche che altrimenti potresti eseguire manualmente.

Quando il risparmio energetico è abilitato, Android ridurrà le prestazioni del tuo dispositivo per risparmiare la carica della batteria, quindi funzionerà un po’ meno velocemente ma durerà più a lungo.

Anche i servizi di localizzazione saranno limitati, quindi le app non utilizzeranno l’hardware GPS del tuo dispositivo. Ciò significa che anche la navigazione di Google Maps non funzionerà. Anche la maggior parte dell’utilizzo dei dati in background sarà limitato. E-mail, messaggistica e altri tipi di app che si basano sulla ricezione di nuovi dati potrebbero non essere aggiornati finché non li apri.

Ecco come configurare il risparmio energetico

La modalità Risparmio batteria non è qualcosa che bisogna abilitare sempre. Sebbene una maggiore durata della batteria suoni alla grande, la disattivazione di queste funzionalità comporta notevoli svantaggi. Questa modalità riduce le prestazioni, impedisce la sincronizzazione in background e limita l’accesso al GPS. Va bene se l’alternativa è che il tuo telefono si sta esaurendo, ma non è qualcosa con cui vuoi avere a che fare tutto il tempo, proprio quando sei davvero alla disperata ricerca di un po ‘più di batteria.
Come abilitare manualmente la modalità di risparmio energetico

Per abilitare la modalità Risparmio batteria o modificarne le impostazioni su un dispositivo Android, vai prima alla schermata Batteria nell’app Impostazioni.

Puoi farlo in diversi modi. Ad esempio, puoi aprire l’app Impostazioni dal cassetto delle app e toccare “Batteria“. In alternativa, puoi abbassare l’area notifiche dalla parte superiore dello schermo, trascinarla di nuovo verso il basso per accedere alle impostazioni rapide, toccare l’icona a forma di ingranaggio per aprire la schermata Impostazioni e toccare “Batteria“. Puoi anche semplicemente toccare l’icona della batteria nell’ombra delle impostazioni rapide per andare direttamente alla schermata Batteria.

Nella schermata Batteria, tocca il pulsante del menu e tocca “Risparmio batteria”.

Per abilitare manualmente la modalità Risparmio batteria, vai alla schermata Risparmio batteria e impostala su “On“. In modalità Risparmio energetico, le barre nella parte superiore e inferiore dello schermo del dispositivo diventeranno rosse per indicare che sei in questa modalità.

FONTEhowtogeek
Articolo precedenteSamsung regala tante novità, dall’arrivo della nuova OneUI 5.1 alla serie S23
Articolo successivoIllusioni ottiche, quest’immagine si muove o resta ferma?