La dogana fa ha fatto a pezzi una carta di Pokemon rara

Se possiedi un gioco di 20 o più anni fa in buone condizioni, c’è la possibilità che valga un sacco di soldi. Qualunque cosa tu faccia, però, non lasciare che la dogana se ne impossessi. Il proprietario di una copia sigillata di Pokemon Giallo lo ha scoperto nel modo più duro.

Chiaramente in uno stato piuttosto approssimativo, a quanto pare la dogana statunitense ha aperto la custodia acrilica in cui era tenuta al sicuro la copia di Pokemon Giallo, ha strappato il sigillo e l’ha gettata via, quindi ha aperto la scatola, presumibilmente per dare un’occhiata al suo contenuto .

Recuperare qualsiasi proprietà danneggiata dalla dogana è un duro colpo da sopportare. Sopratutto perchè questa particolare copia di Pokemon vale intorno i 10.000 euro, prima che fosse fatta a pezzi. Le normali copie in scatola di Pokemon Giallo attualmente vendono per poche centinaia di dollari, ma questa era ancora sigillata ed era stata valutata da Wata Games, ricevendo un A + e un 9.2.

Un danno dopo l’altro

Per fare un confronto, attualmente c’è una copia sigillata di Pokemon Giallo con una valutazione di 9,4 venduta per 10.500. Anche se è in condizioni leggermente migliori di quello che ora è presumibilmente quasi privo di valore, è probabilmente lecito ritenere che la copia precedentemente valutata 9.2 avrebbe avuto un valore simile.

Per quanto riguarda il motivo per cui i dipendenti della dogana degli Stati Uniti hanno deciso di farlo a pezzi, nessuno lo sa. Forse credevano che ci fosse della droga all’interno per qualche motivo. Inoltre, non è chiaro se il proprietario del gioco sarà in grado di rivendicare il valore del prodotto, e sarà costretto quindi a perdere migliaia di dollari.

FONTEmsn
Articolo precedenteCall of Duty torna con la stagione 2 e Warzone 2.0, ecco le novità
Articolo successivoEcco alcuni trucchi che ti consentiranno di risparmiare sul carburante nel 2023
Simone Paciocco
Tech addicted, gamer ed editor su tecnoandroid.it