cioccolato

Come mai il cioccolato è così buono? Pare che la risposta a questa domanda apparentemente semplice risiede nella fisica, in particolar modo in un recente studio.

Tramite quest’ultimo, pubblicato sulla rivista ACS Applied Materials & Interfaces e condotto dall’Università di Leeds, si è arrivati ad una scoperta servendosi di test di laboratorio fatti su una superficie artificiale in 3D molto simile a una lingua umana.

Il mistero però è più semplice di quanto sembri: il cioccolato è così buono per via del processo di lubrificazione dei cibi che si verifica nella nostra bocca, in particolar modo nel suo cambiamento di stato da solido a emulsione.

 

 

Cioccolato, cerchiamo di capire meglio lo studio

A quanto pare, sono i grassi che svolgono un ruolo importante nella prima fase del processo, ossia quando la pietanza entra in contatto con la lingua. Dopodiché, è invece il rilascio di particelle solide di cacao che vanno a determinare la parte più importante della sensazione tattile che percepiamo.

Se il cioccolato ha il 5% o il 50% di grassi, formerà comunque delle goccioline in bocca e questo ti darà la sensazione del cioccolato. È la posizione del grasso che conta in ogni fase della lubrificazione” afferma la fisica Anwesha Sarkar. I ricercatori per condurre lo studio hanno anche fatto uso di tecniche particolari che riguardano un campo dell’ingegneria chiamato “tribologia”, il quale si occupa dell’interazioni tra superfici e fluidi studiandone attrito e lubrificazione.

Inoltre, pare che sia lo strato esterno a rendere il cioccolato così buono. Considerata la possibile dipendenza che potrebbe creare questa pietanza, mediante questa nuova incredibile scoperta riusciremo ad ottenere un cioccolato ugualmente buono ma più salutare.

Articolo precedenteScaldamani naturale in offerta su Amazon, 40 paia a soli 13 euro
Articolo successivoFastweb Mobile, continua l’offerta super con 150 GB
Christian Savino
Christian, 24 anni. Appassionato di tecnologia e musica da sempre. Autore per TecnoAndroid dal 2019.