Come funzionano gli AirTag

Apple ha continuato a rimanere in prima linea nel settore degli smartphone grazie adl alcune invenzioni rivoluzionarie. Anche se il produttore ha recentemente aperto il suo “Trova la mia rete” agli utenti di terze parti, ciò non ha impedito loro di creare un tracker personalizzato.

L’Apple AirTag è un prodotto semplice e utile. Può aiutarti a tenere traccia di moltissimi oggetti. Per usarlo, tutto ciò che devi fare è collegare l’AirTag al tuo account, allegarlo all’oggetto in questione e infine utilizzare la funzione “Trova il mio” su un prodotto Apple per tracciarne la posizione.

Se sei nelle vicinanze e ancora non riesci a trovare il tuo tracker, è possibile riprodurre un suono su di esso dal tuo telefono. Se utilizzi un iPhone 11 o 12, puoi semplificare la tua ricerca grazie alla funzione Precision Finding. Questa modalità ti fornirà dettagli esatti (distanza e direzione) sulla posizione del tuo oggetto e ti fornirà guide su schermo finché non lo trovi.

Se ancora non riesci a trovare il tracker, l’opzione migliore successiva è utilizzare la Modalità smarrito in “Trova la mia app“. Questa modalità ti aiuterà a creare un messaggio personalizzato che sarà visualizzato quando il tracker viene trovato da un altro utente. Quando avvicinano il telefono all’AirTag, il tuo messaggio univoco contenente i dettagli di contatto personali verrà visualizzato sul loro schermo. Questa funzione è accessibile per i dispositivi abilitati NFC, il che significa che anche i possessori di telefoni Android possono farlo.

Come collegare AirTag con iPhone?

Configurare un AirTag e collegarlo al tuo iPhone è un processo semplice. Puoi seguire questi passaggi per farlo.

  • Quando estrai l’AirTag dalla sua confezione, rimuovi l’inserto per collegare la batteria dell’AirTag e il tracker si accenderà automaticamente.
  • Posiziona il tuo iPhone vicino all’AirTag e il tuo telefono rileverà automaticamente. In pochi istanti, il processo di configurazione verrà avviato automaticamente.
  • Dai un nome al tuo AirTag
  • Registra il tracker con il tuo ID Apple.

Ora la configurazione è completa e il tuo telefono dovrebbe essere connesso correttamente.

FONTEesrgear
Articolo precedenteWindTre: offerte con smartphone incluso nel pezzo
Articolo successivoIl WiFi 7 è più vicino di quanto pensiamo, ecco cosa potrebbe essere capace di fare
Simone Paciocco
Tech addicted, gamer ed editor su tecnoandroid.it