Il nuovo Galaxy Z Fold 5

Il Galaxy Z Fold 4 è un telefono straordinario, anche se molto costoso, ma uno degli elementi di design che può scoraggiare i consumatori è la piega dello schermo visibile quando il telefono è completamente aperto. Tuttavia, il Galaxy Z Fold 5, che arriverà entro la fine dell’anno, potrebbe risolvere questo problema grazie a una cerniera a goccia.

Come riportato dalla pubblicazione coreana Naver (tramite SamMobile), Samsung potrebbe utilizzare una cerniera a goccia che consentirebbe al display del Galaxy Z Fold 5 di formare una forma a goccia quando è chiuso. Ciò non solo consentirebbe di piegare completamente il display, invece di avere un leggero spazio come Z Fold 4, ma significherebbe avere una piega quasi invisibile quando il display è completamente aperto. Si dice anche che il nuovo design aumenti la durata dello schermo e il numero di pieghe/aperture che può sopportare; Z Fold 4 può resistere a oltre 200.000 pieghe prima di fallire.

Un problema che bisogna risolvere assolutamente

Samsung ha ridotto la visibilità della piega dello schermo nella sua ultima versione della serie Fold, ma la rientranza poco profonda è ancora evidente quando si fa scorrere un dito sullo schermo e la linea è più prominente su uno sfondo scuro e se vista da un angolo diverso.

Samsung ha brevettato il design a goccia nel 2016, anche se solo ora viene introdotto sui suoi telefoni, forse perché la società stava aspettando che funzionasse insieme alla classificazione di resistenza all’acqua IPX8, che è arrivata nei pieghevoli di Samsung nel 2021.

Il Fold originale, come ricorderete, ha avuto un periodo disastroso nel 2019. Diversi modelli di revisione pre-lancio si sono rotti, il risultato è stato che Samsung ha ritardato il lancio ufficiale da aprile a settembre.

FONTEtechspot
Articolo precedenteManhatt Ant, trovata una formica rara che nemmeno la scienza conosceva
Articolo successivoNetflix, le migliori serie TV e film in uscita a gennaio e l’abbonamento da 5,49 euro
Simone Paciocco
Tech addicted, gamer ed editor su tecnoandroid.it