La “guerra” tra dispositivi Apple e Android non finirà mai e anche questa volta il colosso Google si è messo in mente di progettare una sorta di rivale di AirTag. 

A quanto pare Google non ha intenzione di starsene con le mani in mano. Secondo l’affidabile leaker Kuba Wojciechowski, sarebbe in lavorazione un dispositivo di localizzazione. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

 

Google starebbe lavorando al rivale di AirTag

Il nome in codice del tracker sarebbe “grogu“, ovvero il vero nome del famoso ‘Baby Yoda’ della serie televisiva The Mandalorian. Si tratta di un nome simpatico e totalmente azzeccato, in quanto nella serie Grogu è essenzialmente un piccolo compagno di viaggio che necessita della protezione del Mandaloriano, un po’ come i tracker che col tempo diventano fidati compagni quotidiani dei rispettivi proprietari.

Secondo i rumor, il presunto tracker di Google avrebbe sembianze simili a un AirTag e potrebbe includere un altoparlante, dovrebbe supportare il Bluetooth LE e la banda ultralarga, e dovrebbe essere commercializzato in diverse colorazioni diventando così un accessorio facilmente abbinabile cromaticamente.

Al momento non è stato ancora rivelato il nome commerciale del prodotto ed è anche sconosciuta la data di presentazione. Tuttavia, è ragionevole supporre che Google possa annunciare questa nuova tecnologia in primavera, in occasione dell’evento Google I/O 2023. Non ci resta quindi che attendere per scoprire maggiori dettagli a riguardo.

Articolo precedenteVery Mobile, le Offerte di Gennaio 2023 con un buono Amazon in regalo
Articolo successivoTIM, il 2023 sarà caratterizzato da rimodulazioni e adeguamento all’inflazione
Veronica Boschi
Sono Veronica, ho 25 anni e vivo sul Lago di Como, più precisamente a Mandello del Lario, conosciuto soprattutto per la Moto Guzzi. Amo scrivere e condividere con voi tutte le novità del giorno.