Ecco cosa succede quando tiri lo sciacquone

È la stagione del raffreddore e dell’influenza, quindi è probabile che tu veda oggetti di uso quotidiano come le maniglie delle maniglie delle porte, le tastiere condivise e i carrelli della spesa come seri vettori di germi. Ma per quanto riguarda il tuo bagno?

Nei primi giorni di COVID-19, gli esperti hanno avvertito che il virus potrebbe potenzialmente diffondersi dallo sciacquone se non si chiude il coperchio del water. La materia fecale contenente germi potrebbe essere spruzzata verso l’alto durante lo sciacquone, e ciò sparerebbe in aria frammenti invisibili di virus e sulle superfici vicine, aspettando solo di infettare qualcuno nelle vicinanze.

Ma questa paura esisteva ben prima del 2020. In effetti, i microbiologi hanno avvertito del fenomeno sin dagli anni ’70.

Cosa succede realmente quando lasci il coperchio alzato?

Potresti non saperlo, ma non tutta l’acqua nella tazza del gabinetto scende nel tubo quando tiri lo sciacquone.

Nell’aria vengono anche spruzzate goccioline microscopiche, molte delle quali contengono batteri della materia fecale, secondo Nikhil Bhayani, MD, FIDSA, un medico di malattie infettive del Texas Health Resources a Bedford, in Texas. Gli esperti chiamano queste goccioline virali infettive.

La quantità di goccioline che finiscono nell’aria, e la distanza che percorrono, dipende da tutti i tipi di fattori (come quanto è potente lo sciacquone, quanto è sporca l’acqua del water e così via). Analizzandoli hanno scoperto che possono continuare a rimanere sulle superfici fino a 90 minuti dopo che è stato tirato lo sciacquone, secondo uno studio del gennaio 2012 pubblicato su “The Journal of Hospital Infection“.

E per superfici, non stiamo parlando solo del sedile del water in sé. “Le particelle potrebbero depositarsi su un mobile da bagno o uno spazzolino da denti. E se lo spazio non viene pulito regolarmente, ciò potrebbe far ammalare qualcuno“, afferma il dott. Bhayani.

FONTEmsn
Articolo precedenteMicrosoft e OpenAI insieme per un futuro a prova di intelligenza artificiale, ecco il progetto miliardario
Articolo successivoWhatsapp consentirà di salvare i messaggi effimeri, e non solo, si unirà a Facebook e Instagram
Simone Paciocco
Tech addicted, gamer ed editor su tecnoandroid.it