Disservizi Inter – Napoli,

DAZN rimborserà tutti i suoi utenti per quanto è accaduto durante l’incontro della partita che ha visto il Napoli scendere in campo contro l’Inter. Il 10 gennaio i vertici del colosso dello streaming hanno incontrato a Roma il ministro per le Imprese e il Made in Italy Adolfo Urso, il ministro dello Sport Giovanni Andrea Abodi e il presidente dell’AgCom Giacomo Lasorella, per definire le situazione relativa a pesanti disservizi che hanno riguardato in particolare la messa in onda di due delle dieci partite giocate il 4 gennaio.

Presenti anche il Presidente della Lega Serie A Lorenzo Casini e l’Amministratore Delegato della Serie A Luigi De Siervo. “Ci sono stati tre diversi problemi in un anno e mezzo, che hanno tre background tecnici molto diversi” ha commentato De Siervo. “La struttura ha avuto un impatto su un percorso evolutivo, ma da questo punto di vista possiamo garantire che non si sono mai presentati gli stessi problemi. È chiaro che nel processo di digitalizzazione di un Paese, la scelta della Lega Serie A in un bando aperto al pubblico e vinto da Dazn, l’impatto in termini di ascolti del campionato è stato maggiore rispetto all’anno precedente”.

Durante l’incontro, DAZN ha voluto sottolineare che il disservizio che ha causato tanti disagi ai tanti abbonati è stato in realtà causato da un partner globale esterno, incaricato di gestire la distribuzione del traffico sui server. Fortunatamente i problemi sono stati molto più limitati rispetto alla scorsa estate, grazie ad un intervento immediato che ha permesso di ripristinare il servizio in tempi rapidi. Per offrire un servizio migliore, il Gruppo DAZN ha annunciato una modifica all’attuale assetto organizzativo con la creazione di un Network Operation Center (NOC) in Italia. Questa nuova unità, dedicata specificatamente all’infrastruttura tecnologica e alla rete italiana, trasferirà di fatto al team locale la responsabilità del monitoraggio della qualità del servizio e dell’instradamento del traffico dei clienti, facilitando la diffusione dei contenuti in streaming.

Come ottenere il rimborso

DAZN sta lavorando da mesi a tutta una serie di ottimizzazioni organizzative grazie a nuovi investimenti sul piatto, su richiesta di tutte le istituzioni presenti all’incontro, e ha assicurato che avvierà automaticamente i rimborsi per tutti gli iscritti.

Ciò significa che non sarà necessario che gli utenti facciano alcuna richiesta particolare: il rimborso arriverà direttamente e automaticamente un quarto del costo dell’abbonamento mensile. L’indennizzo avverrà mediante accredito dell’importo secondo le modalità di pagamento scelte da ciascun cliente, o in alternativa mediante emissione di apposito buono.

La procedura di rimborso verrà attivata già da questa settimana e si concluderà entro l’inizio di febbraio.

FONTEprress
Articolo precedenteL’arma segreta per poter combattere l’inquinamento? I dati raccolti dalle big tech
Articolo successivoSmartwatch in stile Apple Watch a meno di 30 euro su Amazon
Simone Paciocco
Tech addicted, gamer ed editor su tecnoandroid.it