auto demolita per sbaglio

A volte lasciare la propria auto incustodita quando si va in vacanza può essere letale, nel vero senso della parola. Questa volta è successo a Caselle Torinese, un paesino che si trova nei pressi della città metropolitana di Torino in Piemonte.

Ecco com’è andata la storia: tutto succede al ritorno della ferie. Il prorietario di una Rover 25 era andato in vacanza lasciando l’auto nei pressi della sua abitazione. Al ritorno, però, l’auto era sparita dalla circolazione.

Sono state fatte molte ricerche per giorni, e della macchina ancora nulla. Dopo settimane, ecco l’agghiacciante risoluzione: l’auto è stata demolita (per sbaglio, tra l’altro). Secondo il resoconto delle indagini, sembra ci sia stato uno scambio di targhe, inoltre è stato chiesto un risarcimento di 20000 euro oltre le spese legali e il valore degli oggetti che si trovavano nell’auto.

Ecco come si sono svolti i fatti

La persona che è stata coinvolta in questo terribile errore è stato avvertito da una persona amica mentre che si trovava in Calabria. In seguito, è stato interrogato il Comando dei vigili urbani e coinvolto il sindaco che hanno chiarito ciò che è successo durante l’assenza del proprietario: “alcuni residenti avevano segnalato un’auto ferma in strada da diversi giorni, che quella stessa auto risultava clonata e che era gravata dal 2020 da un fermo amministrativo. In realtà è avvenuto uno scambio di targa, ma era troppo tardi. L’auto era stata demolita.”

L’amministrazione del comune di Caselle Torinese si è comunque dichiarata colpevole, inoltre è stata contattata la società assicuratrice per gestire il caso e valutare un eventuale risarcimento.

Articolo precedenteStati Uniti e Germania inviano truppe corazzate in Ucraina, ma non è l’unica nazione ad aiutare
Articolo successivoQuanto tempo ci mette una fabbrica a produrre un auto? Ecco cosa abbiamo scoperto
Simone Paciocco
Tech addicted, gamer ed editor su tecnoandroid.it