Euro 7

La Commissione Europea ha presentato una proposta per ridurre l’inquinamento atmosferico causato dai nuovi veicoli a motore venduti nell’UE per soddisfare l’obiettivo “inquinamento zero”.

Il trasporto su strada è la principale fonte di inquinamento atmosferico nelle città. I nuovi standard Euro 7 garantiranno veicoli più puliti sulle nostre strade e una migliore qualità dell’aria, proteggendo la salute dei nostri cittadini e l’ambiente. Le norme Euro 7 e le norme sulle emissioni di CO2 per i veicoli lavorano di pari passo per garantire la qualità dell’aria ai cittadini, poiché in particolare la maggiore diffusione dei veicoli elettrici crea anche alcuni vantaggi in termini di qualità dell’aria. Le regole danno alla catena di fornitura automobilistica una chiara direzione per ridurre le emissioni inquinanti, anche utilizzando le tecnologie digitali.

Le nuove norme sulle emissioni Euro 7 garantiranno che automobili, furgoni, camion e autobus siano molto più puliti, in condizioni di guida che riflettano meglio la situazione nelle città in cui i problemi di inquinamento atmosferico sono maggiori e per un periodo molto più lungo rispetto alle norme attuali. La proposta riguarda le emissioni dai tubi di scappamento, freni e pneumatici. Ciò contribuisce inoltre al raggiungimento delle norme sulla qualità dell’aria proposte dalla Commissione il 26 ottobre 2022.

Le norme sulle emissioni di CO2 guideranno la diffusione di veicoli a emissioni zero, e sarà importante garantire che tutti i veicoli sulle nostre strade siano molto più puliti. Nel 2035, tutte le auto e i furgoni venduti nell’UE avranno zero emissioni di CO2. Tuttavia, nel 2050, si prevede che più del 20% delle auto e dei furgoni e più della metà dei veicoli più pesanti nelle nostre strade continueranno a emettere sostanze inquinanti dal tubo di scappamento. Anche i veicoli elettrici a batteria causano ancora inquinamento dai freni e microplastiche dai pneumatici.

Alcuni dettagli sulla normativa

La proposta sostituisce e semplifica le norme sulle emissioni precedentemente separate per autovetture e furgoni (Euro 6) e autocarri e autobus (Euro VI). Le regole degli standard Euro 7 riuniscono i limiti di emissione per tutti i veicoli a motore, vale a dire automobili, furgoni, autobus e camion sotto un unico insieme.

Le norme Euro 7 saranno le prime a dettare legge sulle emissioni a livello mondiale stabilendo limiti aggiuntivi per le emissioni di particolato dai freni e norme sulle emissioni di microplastica dai pneumatici. Queste regole si applicheranno a tutti i veicoli, compresi quelli elettrici.

La conformità per auto e furgoni sarà verificata fino a quando questi veicoli non raggiungeranno i 200.000 chilometri e 10 anni di età. Ciò raddoppia i requisiti di durabilità previsti dalle norme Euro 6/VI (100.000 chilometri e 5 anni di età). Analoghi aumenti avverranno per autobus e autocarri.

FONTEec.europa
Articolo precedenteDite addio al “Pezzotto”, IPTV chiude i battenti per sempre
Articolo successivoCosa sono i veicoli PHEV e in quanto tempo riescono a completare un ciclo di ricarica completo
Simone Paciocco
Tech addicted, gamer ed editor su tecnoandroid.it