Problemi per la Stazione Spaziale Internazionale

La Russia potrebbe inviare una nave di soccorso alla Stazione Spaziale Internazionale dopo che all’inizio di questo mese è stata rilevata una “perdita inspiegabile” dalla capsula dell’equipaggio russo Soyuz.

La “massiccia” perdita esterna di particelle è stata rilevata il 14 dicembre dalla sezione posteriore della capsula Soyuz MS-22 attraccata alla stazione spaziale.

Sergei Krikalev, che guida i programmi di volo spaziale umano presso l’agenzia spaziale russa Roscosmos, ha detto giovedì ai giornalisti in una conferenza stampa che il danno dovuto alla fuga di notizie è stato sopravvalutato.

La perdita ha portato la temperatura all’interno della sezione dell’equipaggio della capsula a salire a 30°C, ha riferito lunedì l’Associated Press.

Quindi l’equipaggio ha utilizzato i ventilatori nella sezione russa per soffiare aria fredda nella capsula per ridurre la temperatura, ha detto Roscosmos.

“L’aumento della temperatura sulla navicella Soyuz MS-22 è ammissibile e non è fondamentale per il funzionamento dell’attrezzatura o per la salute dell’equipaggio nel caso in cui debbano essere nella navicella“, ha osservato l’agenzia.

La Nasa ha dichiarato in una dichiarazione che le due agenzie stanno monitorando da vicino le temperature della navicella Soyuz che attualmente “rimangono entro limiti accettabili“.

Krikalev ha affermato che se l’analisi dovesse rilevare che la capsula non è adatta al volo con equipaggio, il lancio programmato di un’altra capsula Soyuz a marzo verrebbe spostato a febbraio.

Nessun problema serio per ora

La perdita è stata notata per la prima volta quando i sensori di pressione nel circuito di raffreddamento del veicolo spaziale hanno mostrato letture basse proprio quando i cosmonauti russi si stavano preparando a condurre una passeggiata nello spazio.

Il controllo della missione russo ha quindi interrotto la passeggiata spaziale dopo che gli specialisti dell’agenzia a terra hanno visto un torrente di fluidi e particelle in streaming dalla capsula Soyuz su un feed video in diretta dalla ISS.

La Nasa ha notato che nessuno degli attuali membri dell’equipaggio della ISS, tre astronauti statunitensi della Nasa, tre cosmonauti russi e un astronauta giapponese erano in pericolo.

Un funzionario di Roscosmos ha affermato che la perdita è stata probabilmente causata da un micrometeorite che ha colpito uno dei radiatori della stazione spaziale.

Un’ispezione più ravvicinata della superficie della capsula utilizzando una telecamera su un braccio robotico di costruzione canadese ha aiutato a individuare la posizione della perdita, ha osservato la Nasa.

FONTEyahoo
Articolo precedenteBollette, fine 2022 con nuovi aumenti per il gas e la luce
Articolo successivoChe cos’è la Taurina e perchè viene inserita all’interno delle bevande energetiche
Simone Paciocco
Tech addicted, gamer ed editor su tecnoandroid.it