WhatsApp, evitate le figuracce con la nuova funzione in 5 secondi

WhatsApp in queste ore che precedono il Natale sarà la piattaforma di messaggistica più utilizzata per gli auguri, per un saluto, per un messaggio di affetto verso i propri cari. Sulla chat, però, in queste ore circolano anche messaggi ben poco sicuri per i lettori. I ritardatari dell’ultimo minuto dei regali, ad esempio, stanno ricevendo messaggi particolarmente subdoli.

 

WhatsApp, le fake news sui buoni regalo a Natale

I cybercriminali della rete, cercando di attirare l’attenzione del pubblico, stanno promuovendo la condivisione di finti buoni regali da portare sotto l’albero di Natale.

Le comunicazioni degli hacker in pratica promuovono finti buoni coupon utili per effettuare acquisti presso i principali negozi della nazione, tra i principali marchi della moda che presso i principali marchi dell’hi-tech. Il valore di questi finti codici sconto si attesta sui 100 euro. 

Gli utenti che ricevono questi messaggi, per il pieno riscatto del coupon, sono invitati a cliccare su link. Dopo aver cliccato sul link, a loro volta, gli utenti vengono reindirizzati su un form da compilare in ogni suo campo.

Proprio questo è l’obiettivo finale degli hacker. Con la compilazione del form, infatti, gli utenti di WhatsApp non ricevono in cambio alcun codice sconto, ma d’altro canto si espongono alla condivisione dei propri dati sensibili. Queste informazioni, che comprendono dati anagrafici, oltre che recapiti telefonici e indirizzo del proprio domicilio, saranno utilizzati dai cybercriminali per la creazione di profili fake o per furti d’identità. 

Tutti coloro che ricevono tal genere di messaggi sono chiamati a segnalare ai tecnici della chat al primo minimo sospetto.

Articolo precedenteAmazon, il trucco segreto per avere offerte al 70% e oggetti gratis
Articolo successivoWhatsApp, queste funzioni sicuramente non le conoscete
GennaroS
Giornalista pubblicista dal 2014, collaboratore di TecnoAndroid dal 2016. Le mie passioni nel tempo libero: l'Inter, Napoli, Roger Federer, Game Of Thrones, tutto ciò che è buona musica, viaggiare, viaggiare e ancora viaggiare.