truffa pacco

Manca poco al Natale, ma nonostante quanto sia vicino, ci sono persone che ancora sperano di poter truffare qualcuno. Ultimamente stanno infatti arrivando molte mail e SMS truffa che segnalano l’avvenuta messa in giacenza di un fantomatico “pacco”.

Molte persone al giorno d’oggi fanno affidamento ad e-commerce come Amazon per acquistare i regali, ed è proprio qui che casca l’asino.

Parlando con BBC News, il vicepresidente Jacinta Tobin ha dichiarato: “Siamo totalmente suscettibili perché ci fidiamo e cerchiamo di agire rapidamente.”

Molte aziende hanno iniziato a comunicare solo tramite SMS. Pertanto, i truffatori ne hanno approfittato. E molti stanno diventando sempre più abili nell’eludere i controlli di sicurezza online.

Amir Nooriala, Chief Commercial Officer di Callsign, ha commentato questi preoccupanti sviluppi e ha consigliato cosa fare per contrastarli.

Bisogna contrastare questo fenomeno

Ha detto: “L’aumento degli acquisti online durante la pandemia ha significato che stiamo assistendo ad un momento propizio per le truffe. La fiducia del pubblico nei rivenditori si sta erodendo, e una ricerca di Callsign ha rilevato che un terzo (33%) dei consumatori  afferma che la loro fiducia è diminuita nei rivenditori a causa della semplice ricezione di un messaggio di truffa.”

“Non si tratta più di proteggere i consumatori, ma di commercianti e aziende che si fanno avanti e proteggono adeguatamente i clienti. Questo significa sapere a chi stanno vendendo. La soluzione a questo problema è la tecnologia, come la biometria, che aiuterà le aziende a creare un mezzo forte per confermare l’identità di una persona.”

Attraverso un semplice tocco o tramite il movimento del mouse, gli utenti possono essere riconosciuti con una precisione del 99,999%. Eliminando la dipendenza dai messaggi SMS come metodo per identificare i clienti, i rivenditori rimuoveranno una grande vulnerabilità eliminando un rischio per la loro reputazione che non possono controllare.

FONTEexpress.co
Articolo precedenteArriva l’OPPO Find X6 Pro, svelata finalmente la scheda tecnica completa
Articolo successivoTikTok sta lavorando ad una nuova funzione che potrebbe mettere in ginocchio Youtube
Simone Paciocco
Tech addicted, gamer ed editor su tecnoandroid.it