Postepay si rinnova

Importanti novità per quanto riguarda la Postepay, uno degli strumenti più utilizzati dagli italiani. In particolare, essendo estremamente facile da usare, i costi di gestione sono contenuti. Questi sono vantaggi importanti che hanno attirato l’attenzione di molte persone. Senza dimenticare le varie opportunità offerte dall’app dedicata.

Tra le tante funzioni, è presente una sorta di home banking da cui è possibile effettuare le principali operazioni che prevede un conto corrente. Sarà proprio attraverso questo che a partire dal 2022 cambieranno anche le modalità di ricarica.

Al momento i modi principali per Ricaricare la tua Postepay sono due: bisogna recarsi presso un ufficio postale o presso uno dei punti autorizzati. In alternativa attraverso un’altra carta tramite il sistema P2P. Scopriamo quindi cosa cambierà all’inizio del nuovo anno per i possessori di questa tipologia di card.

Cosa è cambiato

La grande novità per quanto riguarda la Postepay è legata, come detto, alle modalità di ricarica. In particolare sarà possibile ricaricare la carta collegandola a conti di altre banche. Una novità estremamente interessante, in quanto sarà possibile utilizzare fondi e denaro disponibile anche su altri conti correnti.

Si tratta di un’interessante introduzione che può essere utilizzata sfruttando una delle tante opzioni messe a disposizione dall’app dedicata. Questo è senza dubbio uno degli strumenti più interessanti e avanzati di Poste Italiane.

Vedremo già nelle prossime settimane potremo vedere come reagiranno gli utenti. In particolare per la comodità e la rapidità di accesso alla ricarica che in alternativa richiederebbe, quasi inevitabilmente, un maggiore investimento di tempo e risorse.

FONTEarchynewsy
Articolo precedenteAndroid Auto, finalmente la funzione CoolWalk è disponibile per i test, ma solo per alcuni utenti
Articolo successivoTrucchi di Whatsapp che sicuramente non conoscevi, ecco come sbloccarli
Simone Paciocco
Tech addicted, gamer ed editor su tecnoandroid.it