Allarme per la Stazione Spaziale Russa

L’agenzia spaziale russa Roscosmos ha annullato la missione di due cosmonauti alla Stazione Spaziale Internazionale dopo che è stato rilevato un’apparente perdita di refrigerante su una capsula dell’equipaggio Soyuz MS-22.

La perdita è stata rilevata per la prima volta alle 19:45 mentre i cosmonauti Sergey Prokopyev e Dmitri Petelin si stavano preparando a uscire dalla stazione spaziale per una passeggiata spaziale di 7 ore. La navicella spaziale Soyuz è stata lanciata alla stazione spaziale il 21 settembre per consegnare i due cosmonauti e l’astronauta della NASA Frank Rubio alla stazione spaziale.

La causa di questa perdita non è nota in questo momento”, ha detto il portavoce della NASA Rob Navias durante il commento dal vivo. “Gli specialisti russi stanno continuando a esaminare i dati e a discutere su cosa potrebbe aver innescato la fuga di notizie“.

Si crede possa essere stato un meteorite

Sergey Prokopyev, comandante dell’attuale missione Expedition 68 della stazione, e Dmitri Petelin inizieranno una passeggiata nello spazio mercoledì alle 21:20. Puoi guardare dal vivo qui su Space.com, per gentile concessione della NASA, a partire dalle 21:00.  Questo lavoro dovrebbe durare circa sette ore.

Prokopyev e Petelin hanno già fatto i preparativi che serviranno a liberare il radiatore, preparandolo per il trasferimento che doveva avvenire il 25 novembre, ma quella passeggiata spaziale è stata annullata quando Prokopyev ha notato un problema con la sua tuta spaziale Orlan. Questo problema è stato apparentemente risolto.

Anna Kikina, come Prokopyev e Petelin, un cosmonauta dell’agenzia spaziale federale russa Roscosmos assisteranno durante l’EVA di mercoledì sera dall’interno della ISS. Verrà azionato il braccio robotico europeo lungo 11 metri, che aiuterà a spostare il radiatore.

FONTEmsn
Articolo precedenteL’abbonamento con pubblicità di Netflix è stato un fallimento, gli inserzionisti rivogliono i soldi indietro
Articolo successivoE’ stato registrato un potente terremoto su Marte, gli scienziati non pensavano fosse possibile
Simone Paciocco
Tech addicted, gamer ed editor su tecnoandroid.it