oppo2Come è possibile vedere dall’immagine in calce all’articolo, questo potrebbe seriamente essere il nuovo smartphone top di gamma del marchio cinese OPPO. Stiamo parlando del Find X6, dove è possibile denotare un cambiamento di rotta piuttosto importante. Infatti, nel nuovo top di gamma, è possibile denotare dei cambiamenti riguardanti il design del dispositivo e il modulo della fotocamera posteriore.

Piuttosto che servirsi del modulo di forma trapezoidale con spigoli arrotondati, OPPO ha optato stavolta per un rettangolo più tradizionale e più grande. Infatti, come si può vedere dalla foto, questo occupa più della metà della larghezza e più di un terzo dell’altezza di tutta la superficie posteriore del telefono.

 

 

OPPO Find X6, le indiscrezioni parlano di uno smartphone mostruoso

Nella parte inferiore del modulo, invece, è possibile denotare il logo Hasselblad, tramite il quale il produttore detiene una collaborazione da tempo. È possibile notare tra il flash e la scritta “Powered by Marisilicon“, il coprocessore proprietario che si occupa dell’elaborazione della fotografia detta computazionale. Cosa significa? È l’elaborazione dei dati grezzi del sensore per la produzione di video e foto qualitativamente elevate.

Find X6, in base alle indiscrezioni trapelate, avrà un sensore principale da 50 MP e una ultra-grandangolo sempre di 50 MP. L’obiettivo periscopico sarà invece associato ad un sensore da 32 MP. Lo smartphone X6 dovrebbe inoltre montare chip Snapdragon 8 Plus Gen 1 di Qualcomm; X6 Pro, invece, passerà probabilmente alla seconda generazione.

L’annuncio del nuovo smartphone non arriverà subito: il produttore cinese ha infatti proprio ieri inizializzato il suo evento annuale “Inno Day” e domani durante la giornata si discuterà dello smartphone, ma si aspetterà comunque l’arrivo dei pieghevoli.

Articolo precedenteEx dipendente Twitter condannato per aver spiato gli utenti
Articolo successivoRealme presenta ufficialmente il nuovo Realme 10s
Christian Savino
Christian, 24 anni. Appassionato di tecnologia e musica da sempre. Autore per TecnoAndroid dal 2019.