WindTre multata di 5 milioni di euro

L’autorità antitrust italiana ha dichiarato lunedì di aver multato l’operatore di telefonia mobile italiano Wind Tre per 5 milioni di euro in merito ad una presunta violazione dei diritti dei consumatori.

La società, controllata dal conglomerato Hutchinson, avrebbe fornito un servizio extra a pagamento che non era richiesto dai suoi clienti, secondo una dichiarazione rilasciata dal garante per la protezione dei consumatori.

La multa è l’importo massimo che l’autorità può applicare in questi casi, ha affermato il regolatore.

Secondo l’AntiTrust, sembra che Wind abbia attivato automaticamente un servizio aggiuntivo a pagamento per i propri clienti titolari di una SIM prepagata ‘voce e internet‘.

In particolare, secondo il Bollettino Antitrust, Wind Tre ha aumentato di almeno 2 euro il costo mensile del piano tariffario degli utenti in cambio dell’offerta di Giga aggiuntivi (di importo variabile a seconda del piano tariffario di partenza) senza aver ricevuto un preventivo consenso al riguardo.

Una multa necessaria secondo il Garante

“La condotta adottata da Wind Tre è, quindi, quella di aver aumentato i Giga disponibili e il costo mensile del piano tariffario di alcuni clienti “mobili”, comunicandolo come se si trattasse di una modifica contrattuale unilaterale e prevedendo nel contempo, oltre al diritto di recedere dal contratto/cambio operatore previsto dalla citata disposizione, anche la possibilità per l’utente di mantenere l’offerta originaria in modalità opt-out, rifiutando la modifica via SMS”.

“Ma l’utente non interessato all’aumento dei Giga pagati potrebbe, “solo attuando un comportamento attivo, rifiutare espressamente il servizio aggiuntivo e il relativo addebito aggiuntivo”, spiega l’autorità che per questo ha chiesto un parere all’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni che ha sottolineato come di fatto “l’attivazione del servizio che offre Giga aggiuntivi e il relativo corrispettivo supplementare rispetto al piano tariffario principale dell’utente consumatore, avvengono automaticamente senza il preventivo ed espresso consenso di quest’ultimo”.

FONTEbreakinglatest
Articolo precedenteWindTre: smartphone in regalo e tantissimi Giga per i nuovi clienti
Articolo successivoQuando si tratta di multe, l’Italia è uno dei paesi più cari al mondo, ecco la classifica
Simone Paciocco
Tech addicted, gamer ed editor su tecnoandroid.it