whatsapp-ios-android-inviare-messaggi-se-stessiwhatsapp-ios-android-inviare-messaggi-se-stessiUn importante aggiornamento è stato rilasciato nel corso dei giorni appena precedenti per WhatsApp, la più famosa applicazione di messaggistica istantanea ha recentemente introdotto grandissime novità che la innalzano verso l’Olimpo, avvicinandosi sempre di più alla rivale di sempre: Telegram.

L’update è disponibile sia per Android che per iOS, come al solito è completamente gratuito e può essere facilmente scaricato dai rispettivi store. Le novità sono moltissime, e partono dalla più richiesta e desiderata dagli utenti, ovvero il messaggio inviato a sé stessi; a prima vista potrebbe apparire come una funzione tutt’altro che utile, ma vi possiamo assicurare essere interessante e funzionale. Pensate ad esempio di voler trasferire alcune immagini dallo smartphone al computer, ma sono troppo grandi per inviarle tramite mail, ed allo stesso tempo non avete il cavo per il collegamento fisico, basterà inoltrare nella propria chat il messaggio, e poi accedere a WhatsApp Web.

Le offerte Amazon sono praticamente gratis solo sul nostro canale Telegram, scopritele subito a questo link.

 

WhatsApp: novità inaspettata e ricca di funzionalità

Oltre a questo gli utenti stanno davvero apprezzando la possibilità di inviare sondaggi alla community, ovvero gruppi e sotto-gruppi che possono diventare con il tempo molto utili per le aziende, che al giorno d’oggi vogliono regolare la comunicazione tra i dipendenti. Sempre restando nell’ambito professionale, non mancano le videochiamate di gruppo, sullo stesso stile di Zoom per intenderci, fino ad un massimo pensate di ben 132 utenti collegati contemporaneamente.

In ultimo, ovviamente, non possiamo che annoverare gli stati, la possibilità di condividere con i propri contatti alcuni video ed immagini, oltre che messaggi di testo colorato che possono trasmettere proprio il nostro stato attuale.

 

Articolo precedenteAmazon, i trucchi per avere offerte segrete quasi gratis tutti i giorni
Articolo successivoNetflix è impazzita, milioni di visualizzazioni per 3 serie TV con il nuovo abbonamento
Denis Dosi
Laureato in ingegneria informatica nel lontano 2013, da sempre appassionato di scrittura e tecnologia sono riuscito a convogliare in un'unica professione le mie due più grandi passioni grazie a TecnoAndroid.