mercato smartphoneLe cattive abitudini spopolano non solo da un punto di vista alimentare, ma anche in termini di ricarica del proprio smartphone. Secondo recenti studi, infatti, gli utenti sono soliti mettere in atto pratiche molto discutibili, che potrebbero causare e sfociare in problematiche decisamente importanti per i consumatori.

Premettiamo una cosa, ricaricare lo smartphone di notte non è di per sé una pratica sconsigliata, ma sono necessarie alcune importanti precisazioni. Come molti di voi sapranno, la fase di ricarica sottolinea un periodo di stress per il dispositivo, almeno da un punto di vista puramente termico; la batteria si scalda moltissimo, e di conseguenza richiede il giusto spazio di aerazione per consentire il corretto raffreddamento.

Per le offerte Amazon, ed anche avere gratis i nuovi codici sconto, ecco il canale Telegram dedicato.

 

Smartphone: attenzione alla ricarica notturna

Molti utenti, sfortunatamente, hanno la cattiva abitudine di caricare il proprio smartphone posizionandolo sotto le coperte o addirittura il cuscino, nel corso della notte. Nulla di più sbagliato e pericoloso, proprio perché si rischia di creare una camera di riscaldamento, che porterebbe il dispositivo a non potersi raffreddare correttamente, arrivando a situazioni estreme, quali sono l’esplosione della batteria o addirittura l’incendio.

A prima vista possono apparire indicazioni e situazioni estreme, ma vi possiamo assicurare essere molto più realistiche di quanto avreste mai immaginato. Il consiglio che vi possiamo dare è di ricorrere alla ricarica del terminale posizionandolo nel miglior modo possibile, quale è un comodino o uno spazio sufficientemente aerato dove si possa effettivamente raffreddare correttamente.

Articolo precedenteL’Intelligenza Artificiale unita alle reti neurali per creare il primo cervello artificiale
Articolo successivoEuronics distrugge Unieuro con il volantino di Natale, smartphone quasi gratis
Stefano Germinal
3D artist e videomaker grande amante del cinema e della tecnologia. Predilige i film fantasy, sci-fi, horror e d'animazione. Ha un cuore nerd, mai togliergli i suoi anime e le serate in fumetteria il mercoledì sera.