Dopo aver provato questo Xiaomi MI 12T, abbiamo avuto tante soddisfazioni. La domanda è: con un dispositivo del genere, serve acquistare un top di gamma?

Design, schermo e OS

Ebbene il 12T è davvero un ottimo smartphone e lo mostra con tutte le sue caratteristiche. L’estetica è in policarbonato su tutta la scocca con i profili in plastica. Questo fa sì che l’aspettò non sia propriamente premium, tuttavia è davvero ben costruito e solido. La back cover è satinata e rende davvero tanto. L’ergonomia non è il massimo visto che è scivoloso ma è presente una cover in silicone.

Non è proprio un peso piuma con 200 grammi e 8,6mm di spessore. Sul retro ecco le fotocamere, frontalmente il display AMOLED da 6.67 pollici. Davvero ottima unità con risoluzione 2712 x 1220p con 446ppi. La frequenza di aggiornamento è variabili fino a 120Hz. Il punto di bianco è ottimo, la luminosità altrettanto e supporta l’HDR10+. Molto gradevole la personalizzazione all’interno delle impostazioni con la possibilità di cambiare la taratura del colore.

L’interfaccia è la MIUI 13 di Xiaomi con Android 13 a supporto software: davvero una delle nostre preferite visto l’equilibrio tra personalizzazione e versatilità. Si può modificare l’intera interfaccia con tantissimi temi che cambieranno le icone o l’aspetto della home, così come il font, la schermata di blocco e anche l’Always-On. C’è anche una sezione benessere dello smartphone, funzioni speciali per regolare le finestre a comparsa o la misurazione della frequenza cardiaca con il lettore delle impronte al di sotto del display, che tra l’altro funziona molto bene.

 

Specifiche tecniche, uso quotidiano e multimedialità

Il processore è un Dimensity 8100 mentre i tagli di memoria possono essere due: 8+128 o 8+256GB. 

Nell’utilizzo quotidiano questo Xiaomi MI 12T si comporta davvero bene quotidianamente: è  velocissimo, sempre fluido e non scalda mai, neanche sotto utilizzo intenso. Assolutamente promosso.

Nel comparto multimediale ecco che spicca una fotocamera principale da 108MP, chiamata anche grandangolare, una ultra-grandangolare da 8MP e una macro da 2MP con apertura f/2.4. Frontalmente ecco una selfie camera da 20MP con apertura f/2.24. L’intero comparto ci ha sorpreso soprattutto di giorno con ottima nitidezza e tanti dettagli, grazie anche all’intelligenza artificiale. Discorso diverso in notturna: le foto ci sono piaciute ma a quanto pare le luci artificiali non portano molta armonia. I video sono stabilizzati e registrabili fino al 4K 60fps. Ottime anche le tante chicche utili per la realizzazione dei video, come la modalità VLOG. Presente la funziona video Ultra-Night che aiuta tantissimo con le riprese notturne, così come la funzione video ritratto.

L’audio è caratterizzato dal doppio speaker e dal Dolby Atmos con bassi ottimi e audio davvero molto pulito. Siamo rimasti piacevolmente sorpresi. La batteria, da 5000 mAh, possiede una ricarica fulminea che consente la ricarica totale in soli 19 minuti. Presenti varie opzioni di risparmio energetico che consentono si avere un’autonomia ottima che porta lo Xiaomi MI 12T tranquillamente a fine giornata e oltre anche usandolo intensamente. La connettività vede due SIM nano presenti nello slot, l’NFC e il Mi-Share che consente di condividere i file in modalità wireless stando vicini.

Conclusioni

Lo Xiaomi MI 12T ci è davvero piaciuto e non ci ha fatto rimpiangere i top di gamma. Non manca quasi nulla se non l’impermeabilità. Si parte da 499 euro per la versione 8+128 fino ad arrivare a 599 euro per la versione da 8+256.

Xiaomi MI 12T

499,00€
8.2

Design e materiali

7.0/10

Prestazioni

9.0/10

Autonomia

9.0/10

Fotocamera

8.0/10

Prezzo

8.0/10

Pro

  • Ricarica completa in 19 minuti
  • Autonomia
  • Display
  • Prestazioni

Contro

  • Materiali non premium
Articolo precedenteRecensione Iron Man per VR: diventare Tony Stark non è mai stato così divertente
Articolo successivoOppo Pad 2 con Dimensity 9000 è attesissimo, debutto a breve