blank

Al giorno d’oggi gli smartphone contano un comparto fotografico decisamente di livello elevato, tant’è che spesso notare le differenze tra foto scattate con una macchina professionale ed uno smartphone risulta difficile anche a chi più esperto del settore, ciò non toglie che, alcuni campi della fotografia restino ancora ostici per i piccoli device che a differenza delle macchine apposite, non possono certamente fare switch di obbiettivi in virtù della scena.

C’è chi ha pensato bene di mettere alla prova i nuovi nati di casa Apple con la situazione più difficile, ovvero l’astrofotografia, situazione in cui bisogna giocare con esposizioni molto lunghe ed ISO davvero elevati, valori che rendono il rumore di fondo quasi una costante.

Il telefono messo alla prova è iPhone 14 Pro Max e la sua fotocamera principale da 48Mpxl, ovviamente in modalità pro, il tempo di esposizione al suo valore più alto, ovvero 30 secondi, e l’ISO rispettivamente a 12.500 (prima foto) e 10.000 (seconda foto). Il formato è il ProRAW, scelto per avere ampio spazio di elaborazione in post produzione tramite l’app Lightroom.

 

I risultati

blank

Come potete ben vedere lo scatto a sinistra, formato ProRAW di iPhone, offre un livello di dettaglio decisamente superiore, dal momento che appunto non è presente la compressione che invece avviene con il normale formato JPEG che infatti risulta molto meno spettacolare e definito.

Tirando le somme certamente non si può pretendere la luna, però è innegabile che il risultato sia decisamente di livello e denoti il progresso della tecnologia fotografica sugli smartphone, in questo caso Apple iPhone.

Articolo precedenteiPhone 14 Pro: tutte le cose da sapere obbligatoriamente prima di acquistarlo
Articolo successivoAmazon è folle: il trucco per avere gratis le migliori offerte al 70% di sconto