Ecco come funzionano i ricetrasmettitori

Per la maggior parte delle persone, comunicare informazioni è diventato uno dei desideri più significativi degli esseri umani. Molti tipi di apparecchiature, innovazioni, tecnologie, ecc. sono stati continuamente utilizzati per rendere questo processo più semplice e conveniente.

I ricetrasmettitori, nonostante siano stati introdotti da molto tempo, si sono comunque rivelati preziosi.

Sebbene i ricetrasmettitori siano ampiamente utilizzati al giorno d’oggi, non molte persone meno sanno come funziona realmente.

Come funzionano?

Nel complesso, un ricetrasmettitore radio può funzionare in due modi: modalità half-duplex e full-duplex.

Un ricetrasmettitore semiduplex è costituito da un trasmettitore e un ricevitore, entrambi collegati alla stessa antenna tramite un interruttore elettrico.

Quando la tua scelta è un ricetrasmettitore half-duplex, il tuo dispositivo sarà in grado di trasmettere o ricevere segnali. In altre parole, è possibile eseguire solo una funzione alla volta.

Con i ricetrasmettitori full-duplex, invece, il trasmettitore e il ricevitore radio possono funzionare in parallelo.

In genere, puoi trovare ricetrasmettitori half-duplex in radioamatori, walkie-talkie e altri dispositivi a frequenza singola, mentre l’altro tipo viene utilizzato nelle radio mobili a due vie.

Un’altra area notevole che utilizza ricetrasmettitori full-plex sono le reti di comunicazione satellitare. In questa rete, il ricetrasmettitore al satellite è chiamato uplink, mentre il ricevitore è noto come downlink.

Un ricetrasmettitore radio FM è un esempio notevole per capire esattamente “cosa fa un ricetrasmettitore” in pratica.

In primo luogo, vale la pena notare che il ricetrasmettitore FM appartiene al gruppo full-duplex. Il processo di trasmissione è illustrato come segue:

  • Passaggio 1: la voce verrà registrata utilizzando un microfono.
  • Passaggio 2: un processore audio elaborerà la voce per creare un segnale di ingresso.
  • Passaggio 3: il segnale di ingresso risultante da un processore audio verrà combinato con una frequenza portante da un V.C.O (abbreviazione di oscillatore controllato in tensione).
  • Passaggio 4: il segnale verrà amplificato sia dallo stadio eccitatore che da un amplificatore di potenza. Detto segnale dai ricetrasmettitori FM diventa quindi abbastanza forte per la trasmissione attraverso un’antenna.

Se invece ti stai chiedendo come funziona un ricevitore radio in un ricetrasmettitore FM, ecco come funziona:

  • Passaggio 1: i segnali dall’antenna verranno raccolti e spostati su un selettore di frequenza RF.
  • Passaggio 2: i segnali passano quindi a un mixer per essere combinati con una portante da un V.C.O.
  • Passaggio 3: i segnali vengono quindi inviati a un amplificatore di segnale a frequenza intermedia per ridurre la frequenza tramite filtri.
  • Passaggio 4: il segnale viene demodulato.
  • Passaggio 5: l’uscita viene immessa in una sezione audio per l’amplificazione. Quindi, entra in un altoparlante e viene ascoltato dall’utente.
FONTEwindupradio
Avatar
Tech addicted, gamer ed editor su tecnoandroid.it