In occasione del Keynote Nvidia ha deciso di rivelare al mondo le sue nuove top di gamma che inaugureranno la nuova serie RTX 40, stiamo parlando delle GeForce RTX 4090 e 4080, le due flagship dell’azienda californiana che porteranno una ventata di rivoluzione alla famiglia di GPU basandosi sulla nuova architettura Ada Lovelace a 4nm e al nuovo DLSS3 che porterà una “nuova era del ray-tracing in tempo reale e del rendering neurale“.

Il tutto è stato inaugurato con la RTX 4090, la quale sarà in grado di offrire prestazioni fino a quattro volte superiori rispetto alla versione precedente e, in particolare, rispetto alla RTX 3090 Ti nel confronto tra DLSS 3 e DLSS 2, pur mantenendo gli stessi consumi ovvero 450W.

 

Specifiche

Tra le specifiche della nuova top di gamma spiccano: 76 miliardi di transistor e 16.384 Core Cuda oltre a 24 GB di memoria GDDR6X, un cocktail a detta di Nvidia che dovrebbe garantire senza problemi almeno 100 fotogrammi al secondo in tutti i giochi a risoluzione 4K nativa.

Per quanto riguarda la RTX 4080 abbiamo invece due versioni:

  • RTX 4080 16Gb: Monta a bordo 16Gb GDDR6X e ben 9.728 Core Cuda
  • RTX 4080 12Gb: Monta a bordo 12Gb GDDR6X con  7.680 Core Cuda

Per quanto riguarda i prezzi ufficiali invece:

  • RTX 4090: in vendita dal 12 ottobre con prezzi da 1.599 dollari
  • RTX 4080: in vendita da novembre con prezzi di 1.199 dollari (16 GB) e 899 dollari (12 GB)

Il segreto di queste schede sta nel nuovo processo produttivo a 4nm di TSMC che consente l’inserimento di ben 76 miliardi di transistor e nel novo DLSS3 che garantisce un incremento di prestazioni incredibile anche con l’RTX On al massimo del dettaglio, i sample mostrati annientano la generazione precedente e mostrano il salto di qualità.

Eduardo Bleve
Studente di medicina e da sempre appassionato di tecnologia, musica e curiosità scientifiche.