Marte: trovate tracce molecolari, tracce di vita individuate dalla NASA

Da diversi anni ci si interroga sul solito dilemma: c’è vita su Marte? A quanto pare sarebbero arrivate nuove evidenze in merito anche se sotto forme diverse. Stiamo parlando infatti delle prime rocce marziane che a quanto pare sarebbero ricche di molecole organiche come carbonio, idrogeno e ossigeno. Al momento sono quattro minerali, i quali fanno parte insieme delle 12 rocce raccolte dal rover Perseverance della NASA.

Il tutto nell’ultimo anno, come obiettivo quello di portarle a terra nel prossimo programma che prende il nome di Mars Sample Return (Msr). “Adesso sappiamo che il rover si trova nel posto giusto“, queste le parole da parte dell’amministratore per la scienza della NASA Thomas Zurbuchen, il quale durante la conferenza avrebbe parlato in linea diretta.

Inoltre gli scienziati hanno il sospetto che possano essere le spie di forme di vita esistite in passato proprio su Marte, anche se al momento non ci sono elementi alcuni per poter confermare questa mera ipotesi. 

 

Marte: rocce con molecole all’interno, ecco cosa sta succedendo sul pianeta rosso

Non sono queste le prime molecole scoperte sul pianeta rosso, visto che già nel 2013 e poi nel 2018 erano stati scoperti elementi che potevano essere associati alla vita. Chiaramente queste ultime quattro rocce rappresentano una nuova conferma. A quanto pare il rover si trova nella zona giusta per provare ad effettuare nuovi rilievi. Si tratta di uno dei luoghi più suggestivi, ovvero quello in prossimità del cratere Jezero.

Gli scienziati, tornando alle molecole, hanno affermato che non si tratta di particelle biologiche. Queste rocce comprendono soprattutto idrogeno, ossigeno e carbonio ma c’è anche azoto, zolfo e fosforo. Queste molecole possono quindi essere prodotte da dei processi chimici che potrebbero non implicare la vita.