Big BirdHSP Magnavem, o anche “Big Bird”, è il piano creato per sviluppare un velivolo a prova d’usura. Infatti, l’obiettivo è quello di raggiungere i 1.850 km, velocità che consentirebbe di fare la tratta Londra-New York in sole 3 ore di viaggio. Può essere considerato un aereo supersonico?

 

 

Big Bird: in prima classe sarà praticamente una crociera

L’aereo è simile a una punta di freccia e avrà due ponti: prima classe sul piano superiore e classe turistica a quello inferiore. Prima classe sta a significare che saranno presenti delle vere e proprie piccole suite private e addirittura una spa. E la vista sarà ovviamente mozzafiato.  Le persone che riuscirà a trasportare il Big Bird sono in tutto 500.

I progettisti hanno intenzione di montare su questo aereo gigantesco, 70 metri e pesante 270 tonnellate, dei mini reattori a fusione sotto i ponti dei passeggeri. Infatti, sarebbero proprio questi ad alimentare i quattro grandi motori elettrici sul retro della fusoliera. Questi sarebbero capaci di spingere il velivolo a oltre 15.000 metri di altezza, con i dinamogetti che lo porterebbero a raggiungere una velocità praticamente supersonica.

I viaggi aereo saranno tutti supersonici in futuro?

Essendo che l’inquinamento sta aumentando fin troppo, non è difficile pensare che gli aerei supersonici, come il Big Bird, sostituiranno quelli che sono presenti attualmente. Si tratta di un nuovo tipo di aerei, molto capienti, convenienti e silenziosi. In due parole: la svolta.

Il reattore a fusione compatto che servirà ad alimentare i motori, le tecniche di costruzione e la sostenibilità economica del progetto è stato studiato meticolosamente tutto studiato nei dettagli. Il che rende tutto ampiamente fattibile, ma il momento storico non consente ancora di considerare questo progetto come realizzabile. Per ora, quindi, rimarrà solo una specie di “studio”.

Christian Savino
Christian, 24 anni. Appassionato di tecnologia e musica da sempre. Autore per TecnoAndroid dal 2019.