Truffe su Subito.it e Marketplace di Facebook: come evitarle senza rovinarsi

Amazon risulta sempre il miglior modo per portare a casa l’offerta del giorno al prezzo più vantaggioso. Chiaramente quando bisogna però acquistare qualcosa di usato, si deve ricorrere ai clienti più importanti che ci sono in giro per il web. Maestri nel settore sono di certo siti come Subito.it o eBay, i quali hanno trovato nel Marketplace di Facebook un rivale durissimo da battere.

Le persone infatti hanno cominciato a diversificare i loro annunci, proponendoli su tutte queste piattaforme. Se prima gli utenti erano soliti utilizzare ad esempio solo subito.it adesso la situazione è nettamente cambiata. Si propende molto di più per Marketplace, soluzione di Facebook che include il rapporto diretto con il venditore da parte di chi vuole acquistare. Anche subito.it si è adeguato con diverse novità, ma c’è un problema: le truffe.

 

Truffe sui vari siti di vendita dell’usato: ecco come evitarle sicuramente

Abbiamo provato a vendere degli oggetti su tutti i client appena nominati. Su tutti abbiamo registrato la stessa percentuale di probabilità di cadere in una truffa. Infatti la colpa non è assolutamente da attribuire ad un sito piuttosto che all’altro, ma solo al mondo che sembra andare a rotoli sotto questo punto di vista.

Sempre più spesso i venditori possono essere individuati come truffatori quando utilizzano solo una foto, neanche in alta qualità, della merce che stanno vendendo. Per approfondire, basterà puoi scoprire il profilo, come ad esempio su Marketplace. Se risulterà creato di recente, al 99% si tratterà di una truffa. Inoltre propendete sempre per lo scambio a mano, o in caso contrario pretendete di pagare con PayPal, in modo da essere eventualmente risarciti.

Anche se vendete potreste essere truffati, solitamente da contatti stranieri. Promettono di pagare la merce per intero mandando una loro corriere, il quale però si sbloccherà magicamente solo con un pagamento da parte vostra che state però vendendo. Non fidatevi mai e cercate di trovare sempre il contatto diretto di persona con il venditore o con l’acquirente.