NetflixNetflix ha intenzione di arginare la problematica abbonati e il calo degli introiti mettendo in pratica diverse iniziative. Infatti, l’azienda ha intenzione di limitare sensibilmente i costi e di puntare fortemente su nuove sottoscrizioni.

Tra i piani della piattaforma californiana ci sono le assunzioni di giovani figure promettenti del settori e la riduzione drastica delle infrastrutture che fanno da ospite al database dei suoi contenuti. Quando arriverà l’abbonamento con le pubblicità? Scopriamolo di seguito.

Netflix: ecco come verranno ridotti i costi

L’abbonamento con le pubblicità dovrebbe arrivare a novembre, con la conseguente dismissione delle infrastrutture disponibili che non si utilizzano al massimo delle capacità. Netflix in questo modo ridurrà sensibilmente i costi da parte degli immobili, che equivalgono a spese che gravano sulle finanze.

Quest’indiscrezione è stata lanciata dal Wall Street Jorunal, che parla di come l’azienda abbia già chiuso alcuni suoi uffici e ridotto le copie dei suoi contenuti digitali all’interno dei data center, chiusi anche questi a sua volta.

Come accennato prima, Netflix sta anche assumendo giovani professionisti, generando una serie di licenziamenti per i manager più affermati. La mossa è ovviamente mirata per ridurre i costi del personale e per portare delle novità nei contenuti per attirare nuovi clienti.

 

Pubblicità a novembre?

Le famose pubblicità sulla piattaforma di cui si parla già da tanto dovrebbero arrivare verso il mese di novembre. Il tutto verrà lanciato con un conseguente abbassamento del canone mensile.

Inoltre, sono state annunciate le nuove sottoscrizioni scontate per l’inizio del 2023, ma il WSJ ha spiegato che il debutto degli abbonamenti con gli spot pubblicitari potrebbero arrivare il 1° novembre 2022. Questa mossa batterà la concorrenza di Disney+? Staremo a vedere, Netflix ci spera.

Christian Savino
Christian, 24 anni. Appassionato di tecnologia e musica da sempre. Autore per TecnoAndroid dal 2019.