bonus bebèL’INPS ha di recente messo in evidenza un messaggio dove invita coloro che richiedono il Bonus bebè 2022 a presentare la DSU, ossia la Dichiarazione Unica Sostituiva, ovviamente aggiornata.

Di fatto, è importante presentare la DSU completamente aggiornata ogni anno per percepire il bonus nella maniera corretta. Andiamo a scoprire di seguito tutte le procedure importanti da seguire passo passo per ottenere il bonus bebè 2022.

 

 

Bonus bebè 2022: ecco quali sono i requisiti e come richiederlo quest’anno

Il bonus bebè 2022, anche per quest’anno corrente, durerà un anno. Infatti, verrà erogato dall’INPS per il primo anno di vita del bambino nato o adottato e non più per tre anni come prima.

Verrà consegnato alle famiglie un assegno di 80 euro al mese per chi ha reddito inferiore ai 25mila euro; mentre, l’assegno salirà a 160 euro al mese per i redditi inferiori a 7.000 euro annui. I requisiti necessari per presentare domanda sono i seguenti:

  1. essere cittadini italiano o dell’Unione europea;
  2. essere cittadino extracomunitario ma in possesso di regolare permesso di soggiorno;
  3. dimostrare la convivenza con il figlio.

Per ricevere il bonus sarà necessario presentare domanda all’INPS entro 90 giorni dalla nascita o dall’adozione del bebè. Ci sono diverse modalità da poter scegliere per presentare la richiesta e il tutto verrà effettuato direttamente mediante il sito dell’INPS.

Si dovrà accedere alla voce Servizi Online e inserire il proprio PIN INPS personale. Inoltre, è possibile contattare il numero vedere verde 803.164 (gratuito da rete fissa) o il numero 06 164 164 da cellulari. Altrimenti, è possibile fare richiesta mediante Caf o patronati.

Christian Savino
Christian, 24 anni. Appassionato di tecnologia e musica da sempre. Autore per TecnoAndroid dal 2019.